Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Emergenza Covid, l'attacco di De Luca: “Ombre anche sulle assunzioni, pronto un quarto esposto”

In una lunga diretta il sindaco commenta il contenuto dell'inchiesta sui dati falsi invitando il presiedente Musumeci alle dimissioni. E sulle intercettazioni: "Si spalma la marmellata non i morti"

Comincia con il brano di Franco Battiato “Povera patria” la diretta del sindaco di Messina Cateno De Luca. Una scelta che è già un programma del monologo che segue, dove “fra un giudice a Berlino, anzi a Trapani” e i messaggi trasversali ai “servi sciocchi” che ieri “hanno fatto lo show”, è partito l’attacco al presidente della Regione Nello Musumeci. 

Dopo 24 ore di silenzio dagli arresti per l’inchiesta sui dati taroccati per il Covid, il sindaco, fresco di vittoria sul piano dei conti, per aver ottenuto l'approvazione del piano di riequilibrio, ha già annunciato la costituzione di parte civile del Comune. De Luca ha infatti chiesto le dimissioni del governatore perchè “la gente ha perso la fiducia nei confronti di una certa politica e si rischia di perdere anche quella nella magistratura che a tratti appare o rischia di apparire distratta”, ha detto. 

Il Musumeci di ieri si è scoperto garantista ma quello dell’altro ieri usava frasi da tributo per i comizi di piazza. De Luca ha sciorinato poi una serie di espressioni del governatore, frasi storiche - le ha definite il sindaco - come “ho attraversato la palude ma non ho preso la malaria”, oppure “la politica deve arrivare prima dei pubblici ministeri nel fare pulizia, un plauso alla magistratura che sopperisce alle carenze della politica”, quest’ultima anche con riferimento ai precedenti arresti del sindaco di Messina.

Un excursus che è servito a togliersi qualche sassolino. “Oggi cosa è cambiato?”, si chiede. Poi l’attacco alla Regione dalla Finanziaria dalla gestione rifiuti per tornare al tema caldo del momento: la gestione dell’emergenza Covid. “Chi è il commissario per l’emergenza in Sicilia? Musumeci non Razza”, ha detto De Luca gettando ombre sulle procedure per l’assunzione delle varie figure che sono state utilizzare per l’emergenza Covid.

“Chissà che cosa emergerà ora. Certo il personale preso a Messina non si capisce con quali criteri è stato assunto, i nostri esposti già ci sono. Occorre capire se fanno parte di uno studio legale piuttosto che di un altro, se sono iscritti a Sarà Bellissima…”, sottolinea, puntando il dito ancora una volta contro l'Asp. 

Durante la lunga diretta, a tratti interrotta dal malfunzionamento della connesione, De Luca ha ribadito, leggendo le carte delle intercettazioni, di esser stato preso di mira dalla politica regionale, soprattutto quando Messina si è trovata scaraventata in piena zona rossa in seguito all'escalation incontrollato di contagi, durante la prima settimana di gennaio. 

Erano i giorni in cui anche l'ex commissario per l'emergenza covid Marzia Furnari lavorava incessantemente per l'aggiornamento della piattaforma dei dati, caricati in netto ritardo rispetto al resto dell'isola. Un periodo che è stato già oggetto di ben tre esposti da parte del sindaco, che ha già preparato insieme alla giunta il quarto, sempre legato all'emergenza pandemica. 

"Adesso ci troviamo davanti a una questione morale che denota il fallimento della politica", ha tuonato ancora. "Si spalma la marmellata non i morti", ha detto commentato il contenuto delle intercettazioni e soffermandosi, soprattutto, sui dialoghi a lui legati . Ribadendo di aver compiuto la sua azione di denuncia in solitaria, senza il sostegno di nessun deputato, Cateno De Luca non ha potuto fare a meno quindi di esclamare: "Mi dispiace dovervi dire che ve lo avevo detto, ma è così". 

"Mi sono dovuto difendere per paura di essere ammazzato - ha detto - E nel frattempo Razza mi minacciava sottolineando che se io lo accusavo di pandemia colposa, poteva intervenire con la calunnia nei miei riguardi". A chiusura della diretta per De Luca nessun dubbio: Musumeci non può far finta di non sapere cosa è accaduto. "Dimettiti, senza se e senza ma". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid, l'attacco di De Luca: “Ombre anche sulle assunzioni, pronto un quarto esposto”

MessinaToday è in caricamento