rotate-mobile
Cronaca

I numeri sulla differenziata rifiuti divergono tra Comune e Ispra, Ialacqua: "Chi dice il falso?"

L'ex assessore all'Ambiente polemizza con le cifre, ribadite anche nell'ottobre scorso dalla Messina Servizi Bene Comune, dopo la presentazione del rapporto 2022

Dati non corrispondenti al vero diramati dal Comune sulla raccolta differenziata? il dubbio è dell'ex assessore all'Ambiente Daniele Ialacqua dopo la presentazione del  rapporto rifiuti urbani 2022 dell’Ispra che “certifica” i dati sulla gestione dei rifiuti del 2021. "Cercando il dato della raccolta differenziata di Messina leggiamo che alla nostra città viene accreditato il 32% - scrive Ialacqua - ricoprendo così il 14esimo posto nella graduatoria dei 16 comuni italiani con popolazione superiore ai 200.000 abitanti (superiamo solo  Palermo e Catania, cosa che succede dal 2015). Ma i vertici di Messinaservizi e l’Amministrazione comunale deluchiana 1 e deluchiana2 non ci avevano detto, giurato e dichiarato ufficialmente che nel 2021 Messina era al 43% di differenziata e veleggiava verso il 65%? Ma allora chi dichiara dati non corrispondenti al vero tra Ispra e Amministrazione Comunale?"- si è chiesto l'esponente ambientalista.  

Messinaservizi: "Siamo un esempio per la differenziata"

Nell'ottobre scorso la presidente di MessinaServizi Mariagrazia Interdonato aveva dichiarato: "Messina è stata un esempio per tutta la Sicilia, in trenta mesi siamo diventati la prima città metropolitana ad introdurre il porta a porta integrato in tutta la città e a raggiungere il 56% di raccolta differenziata. Ora puntiamo al 65%. Noi abbiamo fatto tutto da soli e non abbiamo avuto nessun supporto dal governo regionale”. Parole esposte al quinto Ecoforum regionale su rifiuti ed economia circolare, organizzato da Legambiente Sicilia a Palermo. Abbiamo richiesto all'assessore all'Ambiente Francesco Caminiti di sciogliere il dilemma ma non abbiamo ancora ricevuto una risposta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I numeri sulla differenziata rifiuti divergono tra Comune e Ispra, Ialacqua: "Chi dice il falso?"

MessinaToday è in caricamento