rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Amministrative, Franco De Domenico: “Ecco il senso del cambiamento che abbiamo in mente”

Il candidato del centrosinistra ha presentato il programma puntando su un macro tema e due ambiti specifici: Pnrr, trasparenza e decentramento. “Messina città davvero smart”

Priorità ben definite, un programma già predisposto con un paio di temi specifici. Franco De Domenico ha presentato quelli che lui ha definito un macro-tema e due ambiti specifici: la riorganizzazione della macchina amministrativa e il decentramento che “rappresentano la precondizione per attuare tutte le azioni che abbiamo previsto”, ha detto il candidato del centrosinistra. E poi, Messina città smart e di trasparenza e partecipazione. 

Idee chiare, a cominciare dalle smart cities. “Sino l’ambito in cui è stata declinata la tecnologia è stata droni parlanti, fototrappole, un colossale Grande Fratello. Noi pensiamo che smart city, invece, significa una città in cui le tecnologie danno un contributo fondamentale per migliorare la qualità della vita, creare occupazione, aiutarci a recuperare il gap accumulato nei confronti di altri territori”.

Quindi il tema della trasparenza (“Fissare a 15 giorni il termine in cui è possibile consultare gli atti comunali rientra nelle possibilità date dalla legge, ma non nella nostra visione”) e della partecipazione (“Coinvolgere i cittadini nel bilancio dell’amministrazione è una cosa, coinvolgerli nelle decisioni di un’amministrazione è cosa ben diversa. Da un lato insegui il consenso, dall’altro – quello su cui siamo schierati – rendi concreto il concetto di democrazia”).

Franco De Domenico ha parlato anche del percorso di condivisione e collaborazione che proverà ad attuare. “Azzerando esperienze di personalizzazione dell’azione politica. Serve un grande patto per la città, il lavoro e lo sviluppo sostenibile tra istituzioni, sindacati, associazioni di categoria, società civile e cittadini”.

Per il candidato di centrosinistra “Messina va ripensata, immaginata diversa, nuova e rinnovata. Avere una visione – ha detto - significa pensare quello che non c’è e, insieme, il percorso per raggiungerlo. Siamo tutti chiamati a un salto di qualità per promuovere buona impresa, lavoro buono e, soprattutto, buona amministrazione: assieme possono produrre cambiamento e innovazione nel rispetto della coesione sociale”.

Soprattutto il Pnrr è la nuova sfida. “Dipenderà tutto dalla nostra capacità di investire proficuamente quelle risorse e l’insieme delle risorse europee, nazionali, regionali e comunali che avremo a disposizione nei prossimi cinque anni. Per questa ragione costituiremo una Cabina di regia per il PNRR e gli investimenti guidata dal Sindaco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, Franco De Domenico: “Ecco il senso del cambiamento che abbiamo in mente”

MessinaToday è in caricamento