rotate-mobile
Cronaca

Ponte sullo Stretto, il contenuto del decreto in discussione nel pre Consiglio dei Ministri

Secondo la bozza la società concessionaria potrà avvalersi di un contingente massimo di cento unità di lavoratori provenienti dalle società. Sarà istituito anche un Comitato tecnico con nove membri per una consulenza sul progetto

La società concessionaria Stretto di Messina può avvalersi del personale di Rfi e Anas per lo svolgimento delle attività tecniche e scientifiche fino a un contingente massimo di cento unità di personale non dirigenziale collocato fuori ruolo, in distacco o in posizione di comando presso la società.

Così la bozza del dl Ponte sullo Stretto di Messina, all'ordine del giorno del pre-Consiglio dei ministri di oggi. Nelle more della nomina degli organi sociali della società concessionaria il Commissario straordinario (previsto nella Finanziaria) può sottoscrivere protocolli di intesa con RFI e Anas per l'individuazione delle unità di personale e la definizione delle modalità dell'avvalimento. Il trattamento economico fondamentale e accessorio del personale di cui al presente comma è a carico della società concessionaria. 

Per quel che riguarda la Società Stretto di Messina la concessione ha una durata di trent'anni decorrenti dall'entrata in esercizio dell'opera. Il progetto esecutivo è approvato entro il 31 luglio 2024.

Società "Stretto di Messina", così i componenti 

Alla società Stretto di Messina partecipano RFI, ANAS, le Regioni Sicilia e Calabria e, in misura non inferiore al 51%, il ministero dell'Economia e delle finanze, che esercita i diritti dell'azionista d'intesa con il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, con funzioni di indirizzo, controllo, vigilanza tecnica e operativa sulla società. Il Consiglio di amministrazione è composto da cinque membri, di cui due designati dal MEF d'intesa con il MIT, che ricoprono rispettivamente la carica di presidente e di amministratore delegato.

A loro si aggiungono un membro designato dalla Regione Calabria, uno dalla Regione Sicilia e uno designato da RFI e ANAS. Il Collegio sindacale è composto da cinque membri, di cui tre membri effettivi e due supplenti. Un membro effettivo, in qualità di presidente del collegio sindacale, e un membro supplente sono designati dal MEF d'intesa con il MIT, un membro effettivo è designato dalla Regione Calabria, d'intesa con la Regione Sicilia, un membro effettivo e uno supplente sono designati da RFI e ANAS

Consulenza tecnica sul progetto, si istituirà un comitato scientifico composto da 9 membri 

Sempre secondo la bozza del dl Ponte sullo Stretto di Messina, per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina con decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti si provvede alla costituzione, con oneri a carico della società concessionaria Stretto di Messina S.p.A, di un Comitato scientifico con compiti di consulenza tecnica, anche ai fini della supervisione e dell'indirizzo delle attività tecniche progettuali.

Il Comitato scientifico è composto da 9 membri, scelti tra "soggetti dotati di adeguata specializzazione ed esperienza". Il Comitato scientifico opera secondo principi di autonomia e indipendenza ed esprime, in particolare, parere al Consiglio di amministrazione della società in ordine al progetto definitivo ed esecutivo dell'opera e delle varianti

Monitoraggio ambientale, se ne occuperà la Sogesid 

Le attività di monitoraggio ambientale del Ponte sullo Stretto saranno affidate a Sogesid, la società di ingegneria 'in house providing' del ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica e del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il cui capitale sociale è interamente detenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze.

Canone dell'utilizzo del Ponte, la riscussione spetterà a Rfi 

Nel nuovo piano economico-finanziario della concessione alla Società Stretto di Messina per la realizzazione del Ponte sono definiti la copertura finanziaria dell'investimento... anche attraverso finanziamenti reperiti sul mercato nazionale e internazionale, e gli introiti e i contributi a favore della concessionaria. Ancora, sono fissate le tariffe di pedaggio per l'attraversamento stradale del collegamento stabile, secondo criteri idonei a promuovere la continuità territoriale tra la Sicilia e il continente, garantendo la sostenibilità economica e finanziaria dell'opera.

E' poi determinato, secondo criteri idonei a garantire la sostenibilità economica e finanziaria dell'opera, il canone di utilizzo dell'infrastruttura ferroviaria alla cui riscossione provvede RFI.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte sullo Stretto, il contenuto del decreto in discussione nel pre Consiglio dei Ministri

MessinaToday è in caricamento