Torre Faro, scempio sulla spiaggia: tra i rifiuti spunta anche un salottino

La polizia municipale aumenta i controlli lungo i litorali. La task force di Messina Servizi per bonificare le aree in degrado. Ma l'inciviltà regna sovrana

La spiagge di Torre Faro trasformate in discarica da gente incivile e senza scrupoli. E così invece di ombrelloni e sdraio, sulla sabbia la polizia municipale ha trovato barche abbandonate, cumuli di rifiuti e perfino un improvvisato salottino.

Gli agenti della sezione Specialistica hanno richiesto l'intervento degli operai della Messina Servizi per eliminare la discarica a pochi metri dal mare, insieme ai natanti ormai abbandonati. A Ganzirri, invece, i vigili urbani hanno sorpreso il titolare di un cantiere mentre smaltiva illecitamente i rifiuti. Invece di seguire le normali procedure, l'uomo stava bruciando materiale plastica che sarebbe poi stato seppellito tramite una ruspa. Ad attirare l'attenzione degli agenti, il fumo provocato dalla combustione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli interventi di bonifica proseguiranno nei giorni seguenti su tutto il litorale.  “Queste attività - spiega l'assessore Musolino - dimostrano che la scelta di creare squadre specializzate per l’accertamento e la repressione dei reati ambientali è di fondamentale importanza per contrastare simili selvagge devastazioni dell’ambiente che, come in questo caso, sono pure associate a brutali trattamenti degli animali e conferma che è necessario mantenere alta l’attenzione su tutti i fronti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Milazzo, secondo giorno di ricerche di Aurelio Visalli: città sotto choc

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Disperso della Guardia Costiera, il testimone che ha allertato i soccorsi: "L'ho visto galleggiare e trascinato a largo"

  • Milazzo, il mare restituisce il corpo di Aurelio Visalli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento