Cronaca Torre Faro

Ex Sea Flight, a gennaio al via i lavori di demolizione

Palazzo Zanca procede dopo il silenzio assenso della Regione. Oggi la conferenza dei servizi. Individuato il cronoprogramma che porterà in pochi mesi all'eliminazione dell'ecomostro

Palazzo Zanca ha delineato il cronoprogramma degli interventi che porteranno alla demolizione dell'ex Sea Flight, l'ecomostro che da anni deturpa uno dei luoghi più belli della città.

Questo pomeriggio il sindaco Cateno De Luca ha dato il via libera alle operazioni durante una conferenza dei servizi in cui si è data attuazione all'ordinanza firmata dal primo cittadino lo scorso 12 agosto.

Ex Sea Flight, lo scontro verbale tra il consigliere Giannetto e l'assessore Musolino

Il Comune ha preso atto del silenzio del Demanio Regionale che in questi mesi non ha pianificato alcun intervento, dimostrando di fatto acquiescenza sui contenuti della delibera stessa. Da qui i quattro step che porteranno alla definitiva eliminazione della struttura degli ex cantieri navali falliti nel 1963.

In particolare, entro il 5 novembre verrà interdetto l'accesso all'area. A fine mese si provvederà all'affidamento dei servizi di caratterizzazione dei rifiuti. Entro il 28 gennaio 2020 verranno invece affidati i lavori per la demolizione e lo smaltimento dei relativi rifiuti. Da valutare inoltre l'esistenza di eventuali vincoli paesaggistici o architettonici. 

"Non posso più permettere - ha precisato De Luca - che una bruttura del genere continui a deturpare la zona. Ci vuole solo la ruspa, per ripristinare il decoro. Si potrebbe realizzare un parcheggio a raso, ma al di là di tutte le vicende giudiziarie questo rifiuto a cielo aperto va eliminato". 

I costi dell'operazione, secondo un accordo tra i due Enti, saranno anticipati dal Comune e successivamente rimborsati dalla Regione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Sea Flight, a gennaio al via i lavori di demolizione

MessinaToday è in caricamento