rotate-mobile
Cronaca

Blitz dei Nas nelle strutture per anziani, denunce anche a Messina

Controlli in tutt'Italia. In Sicilia, in particolare, verbalizzati i legali responsabili di 5 Rsa per aver omesso di comunicare all'autorità di pubblica di sicurezza il numero degli anziani alloggiati

Anche Messina coinvolta nei controlli che il reparto Nas dei carabinieri ha effettuato nelle strutture per anziani di tutta Italia. Denunciati i legali responsabili di 5 Rsa, tra Messinese e Catanese, per aver omesso di comunicare all'autorità di pubblica di sicurezza il numero degli anziani alloggiati. 

In occasione delle festività natalizie, i carabinieri del Nas hanno ispezionato, d'intesa con il Ministero della Salute, 607 attività socio-sanitarie ed assistenziali, con particolare attenzione nei giorni festivi di Natale, e Capodanno, anche in periodi serali e notturni. Nel corso delle verifiche sono state individuate complessivamente 152 strutture irregolari, tra Rsa, case di riposo, comunità alloggio e case famiglia, pari al 25%, sanzionando 27 persone per violazioni penali e 133 per illeciti amministrativi, per complessivi 167 mila euro, riconducibili a carenze igienico/strutturali ed autorizzative, presenza di un numero superiore di anziani rispetto alla capienza autorizzata, dispositivi medici e farmaci scaduti di validità, irregolarità nella gestione degli stupefacenti, alimenti in cattivo stato di conservazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei Nas nelle strutture per anziani, denunce anche a Messina

MessinaToday è in caricamento