Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Controlli in supermercati e caseifici, sette denunce e multe per 178mila euro

Tredici i lavoratori in nero scovati dai carabinieri che hanno sospeso nove attività imprenditoriali. Le violazioni anche per l'impianto di videosorveglianza

Su venticinque ditte controllate, nove irregolari. E’ il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri nell’ultimo mese per la tutela del lavoro a Messina e provincia in agricoltura, caseifici, edilizia, bar, supermercati, lavanderie ed esercizi commerciali. Sette i datori di lavoro denunciati a vario titolo per le violazioni delle norme di sicurezzanei luoghi di lavoro e anche per violazione delle norme a tutela dei lavoratori minori nonché per l’utilizzo di impianti di videosorveglianza per il controllo dei lavoratori senza però l’autorizzazione dell’Ispettorato.

In nove casi, invece, è stata sospesa l’attività imprenditoriale per aver impiegato personale in nero nella misura pari o superiore al 20 per cento di quello effettivamente presente sul posto di lavoro: su 73 lavoratori complessivamente controllati, tredici sono risultati in nero. Il provvedimento è stato già revocato perché il responsabile ha regolarizzato la posizione dei lavoratori e pagato la sanzione amministrativa.

Le sanzioni amministrative elevate ammontano complessivamente a 178 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli in supermercati e caseifici, sette denunce e multe per 178mila euro

MessinaToday è in caricamento