menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Formaggi senza etichetta e scarti alimentari mal conservati, sanzionate due attività commerciali

Proseguono i controlli della polizia municipale. Sanzioni e sequestri dopo l'accertamento delle irregolarità

Proseguono senza sosta i controlli della sezione Specialistica della polizia municipale, diretta dal comandante vicario Giovanni Giardina insieme agli della Commerciale coordinati dall’ispettore capo Giuseppe Cifalà.

Nelle scorse ore, due attività commerciali (medie e grandi strutture di vendita) sono finite sotto l’occhio attento dei vigili urbani. Nel primo caso sono state accertate irregolarità all’interno di laboratori di macelleria per procedure non regolari in merito alla rimozione degli scarti di origine animale, ossia in violazione del regolamento ce 852/2004. I sottoprodotti di origine animale non commestibili e gli altri scarti anziché essere rapidamente rimossi dai laboratori venivano accumulati in contenitori non a norma. Per tale ragione oltre ad una corposa sanzione amministrativa i poliziotti hanno immediatamente diffidato, così come previsto dalla norma, l’esercente a regolarizzare la procedura comportamentale all’interno del laboratorio che verrà sottoposto a nuova verifica nei giorni seguenti. 

Nella seconda attività invece gli uomini della Commerciale hanno accettato che, nella fase immediatamente antecedente la vendita, ossia all’interno del deposito alimentare, erano presenti formaggi di fresca produzione (ricotta al forno) privi della prescritta documentazione attinente la provenienza e la data di confezionamento, ecco perché oltre alla debita sanzione di legge si è proceduto, vista la disponibilità dell’esercente alla distruzione del prodotto, che è stato avviato allo smaltimento secondo le procedure di legge.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento