Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Depurazione, il commissario mette a gara lavori per 2,5 milioni di euro

Interesserà Torregrotta e altri comuni, per il convogliamento delle acque nere verso l’impianto di Giammoro. Il subcommissario Costanza: “Importante passo in avanti per il territorio”

Un collettore fognario trasporterà i reflui urbani da Torregrotta e altri comuni della provincia di Messina all’impianto di Giammoro, frazione di Pace del Mela. Per realizzarlo, è stata avviata sul portale di Invitalia, centrale di Committenza del Commissario Straordinario Unico per la Depurazione, una gara per l’affidamento dei lavori che interessano diversi piccoli comuni del messinese: oltre a Torregrotta, Valdina, Venetico, le frazioni Cardà di Roccavaldina e Marina di Monforte San Giorgio.

Queste aree sono ad oggi sprovviste di un adeguato trattamento dei reflui prodotti: di conseguenza, grava la procedura d’infrazione comunitaria 2004/2034, scaturita nella condanna della Corte di Giustizia europea verso l’Italia (C-251/17) al pagamento di una sanzione pecuniaria.

Il commissario straordinario Unico Maurizio Giugni, con la Struttura composta dai Subcommissari Riccardo Costanza e Stefano Vaccari, che si avvale di Invitalia per la gara e di Sogesid per le fasi del procedimento, ha dunque avviato una procedura per l’affidamento dei lavori con base d’asta di circa 2,5 milioni di euro (2,9 comprensivi di oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso) e un tempo previsto di realizzazione delle opere fissato in quattordici mesi.

La progettazione esecutiva dell’intervento prevede la costruzione di collettori emissari principali di raccolta e adduzione delle acque nere verso il depuratore di Giammoro, con i relativi impianti di sollevamento, convertendo l’area dell’attuale impianto di Torregrotta per creare un nuovo sistema di pretrattamento iniziale dei reflui.

“Un’importante notizia per il territorio – spiega il Subcommissario Riccardo Costanza – che oggi può compiere un passo in avanti verso un’efficiente depurazione e quindi anche verso nuove prospettive di sostenibilità ambientale e di sviluppo. Ne ho parlato nei giorni scorsi con i sindaci, cosi come con il Sottosegretario Barbara Floridia, trovando interesse e partecipazione verso l’azione della Struttura commissariale in provincia di Messina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depurazione, il commissario mette a gara lavori per 2,5 milioni di euro

MessinaToday è in caricamento