Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Civiltà, diritti e mai più opere incompiute: ecco cosa chiedono i messinesi a Babbo Natale

Le risposte dei lettori al post che abbiamo pubblicato sulla nostra pagina Facebook alcuni giorni fa. Tra chi lascia spazio all'ironia e invoca strade larghe e arancini a prezzo fisso di un euro e chi invece riflette sui problemi di Messina. Dal degrado al futuro precario per i giovani fino ai lavori infiniti sul viadotto Ritiro e per il porto di Tremestieri

Cosa vorresti da Babbo Natale? Questa la domanda che alcuni giorni fa abbiamo rivolto ai messinesi, invitandoli a scrivere un'ipotetica letterina sui doni che la città dovrebbe ricevere durante queste festività. Diverse le risposte al post sulla nostra pagina Facebook che abbiamo pubblicato per l'occasione. C'è chi ha lasciato spazio all'ironia auspicando strade larghe come New York o il prezzo fisso a un euro degli arancini, chi invece ha colto l'occasione per rimarcare i problemi (sempre i soliti) con cui ogni anno si fanno i conti in riva allo Stretto. Immancabile la richiesta di vedere completati viadotto Ritiro e porto di Tremestieri o quella legata a una maggiore pulizia lungo le strade. Ecco alcuni dei messaggi che speriamo Babbo Natale possa aver già letto. 

  • Le strade piu larghe come New York
  • Pedaggio di Orto Liuzzo smantellato
  • Una città senza piste ciclabili, un sindaco nuovo che paghi i danni alle auto con tutte le cause arretrate e una giunta che sappia fare il lavoro regolare
  • Che gli arancini costassero di nuovo 1€
  • Vorrei parcheggi gratis, com'è giusto che sia. Se devo pagare, voglio aree videosorvegliate
  • Non vedere il degrado che circonda Messina
  • Vorrei più pulizia a Minissale
  • Che assassini e pedofili sparissero
  • Che la gente rispettasse di più la città in cui vive.
  • Cittadini che amino la propria città 
  • Un po' di strade pulite
  • Vorrei messinesi civili, vorrei che i nostri ragazzi riuscissero a realizzarsi qui senza dover andare via e non essere sfruttati da titolari schifosi che si approfittano della situazione disastrosa della città...
  • Un sindaco e un’amministrazione antieuropeista che ama la città e la valorizza, che sa ascoltare le necessità dei messinesi
  • Una città senza raccomandazioni per avere un proprio diritto
  • Che fosse amministrata con amore e non solo per soldi e per manie di grandezza e potere
  • Vorrei una multa per ogni motorino che supera la striscia continua di mezzo
  • Che non ci siano più baracche e zone degradate
  • Che il messinese rispetti la propria città! Ma forse più che babbo natale bisogna andare a Lourdes...
  • Maggiore sorveglianza e maggiore attenzione ai soggetti disabili...
  • Il viadotto Ritiro e il porto di Tremestieri completati...!!!
  • Vorrei una città dove la meritocrazia tornasse sovrana

Poi la chiosa finale di un concittadino che lascia spazio all'amarezza: "Leggendo i vari commenti dei nostri concittadini si intuisce che non c'è speranza! Allora caro babbo Natale visto che ti si può chiedere tutto, caricaci tutti sulla tua slitta e portaci per trent'anni in un città dove c'è civiltà, educazione, amore per il prossimo, voglia di fare e rispetto per il bene comune e fra trent'anni quando siamo sicuri di avere imparato ci puoi riportare di nuovo a Messina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civiltà, diritti e mai più opere incompiute: ecco cosa chiedono i messinesi a Babbo Natale
MessinaToday è in caricamento