menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La vicenda Piemonte e l'ex assessore Borsellino contro il giudice Minasi: l'udienza slitta di due mesi

Il magistrato in pensione era stato rinviato a giudizio per un articolo di stampa del 2015 sull'ispezione ministeriale al nosocomio di viale Europa poi andato in gestione al Neurolesi

E' stata rinviata all'undici maggio la prima udienza del processo che vede imputato per diffamazione il giudice Marcello Minasi, che nel 2015 era a capo del comitato Salvare l'ospedale Piemonte accusato dall'ex assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino che si è anche costituita Parte civile nel procedimento. Per un impedimento della Borsellino a essere oggi al tribunale di Messina l'udienza è slittata di due mesi. Secondo l'accusa la diffamazione, contenuta nell'articolo di stampa di un quotidiano online, riguardava le parole utilizzate da Minasi sulla presenza della Borsellino, dimessa da pochi giorni dall'assessorato alla Sanità (siamo nel luglio 2015 governo regionale Crocetta) a un incontro con i vertici del Centro Neurolesi durante l'ispezione ministeriale al nosocomio che successivamente non è stato chiuso - secondo allora le intenzioni governative - ma andato in gestione com'è attualmente all'Istituto di contrada Casazza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Parità di genere, musica e confronto in diretta streaming

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento