Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Accettate le dimissioni di Razza, Musumeci tiene la delega alla sanità ad interim

"Lo terrò fino a quando lo riterrò necessario e opportuno" ha dichiarato intervenendo in Aula all'Assemblea regionale siciliana dopo l'inchiesta della Procura di Trapani

“Stamattina ho incontrato l'assessore Razza, era molto provato. Mi ha consegnato la lettera di dimissioni, che è stata protocollata". Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, riferendo all'Ars sulle dimissioni dell'assessore alla Salute, Ruggero Razza, indagato nell'inchiesta di Trapani sui presunti dati falsi sui positivi al Covid.

“Benché abbia piena la consapevolezza di aver operato in questi difficili mesi nel rispetto del mandato affidatomi  - recita un passaggio della lettera - e che la nostra regione abbia sempre anticipato provvedimenti di contenimento dell'epidemia, senza mai attardarsi nelle scelte più adeguate per proteggere i siciliani, ho il dovere, proprio perché il momento della pandemia lo impone, di sottrarre il governo da qualsiasi ombra affinché si possa adeguatamente operare in questo difficilissimo momento". 

Musumeci, dopo avere letto all'aula la missiva, ha chiarito che "il passo indietro" di Razza non lo sorprende: "Un atto di grande responsabilità che fa onore all'avvocato Ruggero Razza".

"Terrò l'interim alla Sanità fin quando lo riterrò opportuno e necessario - ha charito Musumeci - Voglio assicurare i siciliani che il governo non defletterà di un solo centimetro dal percorso fin qui fatto con l'assessore Razza e con tutto il governo. Andremo avanti dritto, senza una tregua. Lo impone la pandemia, la volontà dei siciliani e il nostro dovere istituzionale". 

Musumeci ha infine chiesto al Parlamento di proseguire l'esame della Finanziaria dando però la propria disponibilità a riferire in aula, come chiesto dalle opposizioni, sulla vicenda dei dati subito dopo l'approvazione della legge. "Né io, né il governo - ha detto - intendiamo assolutamente sottrarci al confronto. Vorrei solo lanciare un appello: in questo momento, proprio in coerenza col rispetto verso le istituzioni, prima ancora che verso le persone, proporrei di definire la Finanziaria, che è un atto indispensabile per la comunità siciliana. Un minuto dopo possiamo dare vita al dibattito, pur non avendo, né io né altri, potuto procedere all'acquisizione degli atti e quindi alla loro lettura".

articolo modificato alle 18.15 del 30 marzo 2021 // aggiunte dichiarazioni Musumeci

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accettate le dimissioni di Razza, Musumeci tiene la delega alla sanità ad interim

MessinaToday è in caricamento