rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

La Messina Social City con più dipendenti in organico del Comune, il caso dell'azienda speciale

Dal 2019 a oggi e altre selezioni in corso il numero degli operatori della società partecipata è diventato più grande dello stesso ente che la governa

Più dipendenti, al momento, dello stesso Comune che la governa e finanzia. La Messina Social City, società partecipata di Palazzo Zanca, conta oggi tra operatori a tempo indeterminato e determinato su circa 1300 addetti tra assistenti sociali, educatori, impiegati e operatori sociosanitari. In attesa dei 341 nuovi assunti su concorso che ancora devono firmare per il Comune l'ente guidato dal sindaco Basile ha in organico meno di un migliaio di dipendenti e anche con i nuovi i numeri diventeranno simili.

 Un dato quello odierno che nasce nel 2019, giunta De Luca, con l'avviso per i dipendenti delle cooperative sociali private anticipato dalla creazione proprio della Messina Social City nel marzo di quell'anno (I direttori generali sono stati più di uno per via di una serie di dimissioni, la presidente sempre Valeria Asquini) che aveva dato avvio a tutti i bandi possibili e ai progetti per il reclutamento di nuovo personale attraverso graduatorie. Ultima selezione in ordine di tempo e in corso quella per impiegati amministrativi con le domande che dovranno essere presentate entro le 23,50 del 18 febbraio sulla piattaforma https://selezioni.messinasocialcity.it. Gli idonei selezionati per soli titoli faranno parte di una graduatoria e saranno utilizzati per due anni. 

La selezioni più "grande" fu quella del 2022 che portò alla formazione di una long list per l'assunzione di varie figure professionali (decine e decine di addetti) e che nel 2023 scatenò polemiche molto accese per i requisiti in possesso legati alla presentazione delle domande con candidati contro candidati. Furono più diecimila le domande allora per l'avviso pubblicato nell'agosto 2022. 

Nel settembre 2019 invece le prime assunzioni dalla prima long list e riguardarono le operatrici socioassistenziali che provenivano dalle cooperative private. E da allora i numeri in organico hanno raggiunto e superato quelli del Comune. Facile pensare che con questi dati i servizi assistenziali resi ai messinesi siano da fiore all'occhiello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Messina Social City con più dipendenti in organico del Comune, il caso dell'azienda speciale

MessinaToday è in caricamento