Cronaca SS113

Rifiuti di ogni genere ad Acqualadroni, la denuncia del consigliere Biancuzzo

Chiesta la rimozione di suppellettili nella strada comunale del villaggio rivierasco: “Criminali che non vogliono utilizzare l'isola ecologica che si trova a pochi passi”

Una nota a sindaco, vicesindaco e assessore ai Rifiuti per chiedere la rimozione suppellettili ad Acqualadrone. L'ha inoltrata il consigliere della sesta circoscrizione Mario Biancuzzo dopo un sopralluogo mercoledì 17 luglio, sulla strada comunale, pressi ex scuola, inizio villaggio rivierasco.

“Sicuramente - scrive il consigliere - per il volume di alcuni pezzi ed il peso i materiali sono stati abbandonati e scaricati da qualche camioncino munito di sponda idraulico o ribaltabile”.

Risultano infatti abbandonati copertoni di macchine, frigoriferi, mobili smontati, sedie e tavolini da giardino, materassi matrimoniale ed altro materiale scaraventato anche in parte  sulla strada che restringe il passaggio dei mezzi.

«Non si riesce a capire - scrive il consigliere - quali sono i motivi per i quali alcuni criminali non vogliono utilizzare l’Isola Ecologica, che si trova a pochi passi sulla  strada statale 113/dir.  villaggio Spartà, per consegnare i suppellettili e  preferiscono scaricare sulle strade, nelle pinete, nelle piazze e nei torrenti. Inoltre telefonando al numero verde 800042222 personale della Messina Servizi Bene Comune preleva i suppellettili per appuntamento».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti di ogni genere ad Acqualadroni, la denuncia del consigliere Biancuzzo

MessinaToday è in caricamento