rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Vedo Lilla, una rete per l'assistenza contro i disturbi alimentari: "Crescono le richieste di aiuto"

Al Salone degli Specchi tavola rotonda sui Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione. C'è bisogno di nuove strutture ricettive. L'analisi degli esperti

Si è svolta oggi 11 marzo 2022 presso il Salone degli Specchi della Città Metropolitana di Messina una interessante e ricca tavola rotonda sui Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione (Dan). L’evento, organizzato dall’Unità ospedaliera Dan dell’Asp di Messina in collaborazione con il Servizio Prevenzione della Città Metropolitana, ha coinvolto vari specialisti siciliani impegnati nell’assistenza di queste patologie che rappresentano un’emergenza sociale e sanitaria.

Il segretario generale Caponetto ha aperto la giornata condividendo la necessità di integrazione tra servizi sanitari ed istituzioni del territorio. Il commissario dell'Asp Dino Alagna, il direttore danitario Domenico Sindoni e il presidente dell’Ordine dei Medici Giacomo Caudo hanno sottolineato la rilevanza epidemiologica dei Dan e l’importanza di creare strutture ricettive rispetto alla crescente domanda di aiuto.  

La tavola rotonda ha affrontato vari aspetti dell’assistenza ai Dai. Carmelita Russo, responsabile Servizio Diagnosi e Cura dei Disturbi Alimentari in Età Evolutiva dell' Ospedale di Acireale,  Gabriella Di Rosa,  direttore Uoc Npi del Policlinico di Messina e la Santina Patanè direttore Unità ospedaliera Npia Dsm Asp Messina hanno affrontato il tema della cura dei Dan in età evolutiva.

 Anna Muscatello, direttore della Psichiatria del Policlinico di Messina ha evidenziato l’aumento dei bisogni di assistenza nell’ambito della salute mentale. Francesco Malara, direttore Medicina Interna del Papardo di Messina ha messo in risalto la necessità di interventi specialistici anche in ambito ospedaliero per trattare le gravi problematiche organiche correlate ai Dan.

Durante l’ultima sessione sono state illustrate le varie realtà siciliane dedicate al trattamento. Sono intervenuti anche Rossana Mangiapane, responsabile Dan Dsm dell'Asp di Messina , Salvo Salerno responsabile Servizio di Dietologia e Day hospital Dan in età adulta di Catania, Angela Bruno, responsabile del Centro Disturbi Alimentari Metabolè Dsm Asp Agrigento, Gaia Principe,  presidente Associazione l'altro capo del filo Onlus di Agrigento,  Maria Piana presidente Associazione Stella Danzante di Catania e Giovanni Anselmo vice presidente Associazione Il Filo Lilla.   

Per la parte attuativa, di fondamentale importanza sarà la volontà della politica sanitaria di raccogliere l’esigenza di una Co-progettazione tra servizi e associazioni, al fine di istituire anche nel territorio messinese e siciliano una rete di assistenza adeguata con tutti i livelli di cura previsti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vedo Lilla, una rete per l'assistenza contro i disturbi alimentari: "Crescono le richieste di aiuto"

MessinaToday è in caricamento