Cronaca

Identificato il locale che ha venduto due birre alla 12enne, verrà chiuso

I vigili urbani hanno chiuso le indagini scattate dopo la denuncia della madre della ragazzina. Le fasi dell'acquisto riprese dai filmati delle telecamere della struttura

La polizia municipale ha chiuso il cerchio sul caso della dodicenne colta da malore dopo aver consumato bevande alcoliche lo scorso sabato. Verrà infatti multato e chiuso il locale che ha venduto due birre alla ragazzina che poco dopo è stata trasportata in ospedale. Le indagini sono scattate in seguito alla denuncia presentata dalla madre della giovane che nei giorni scorsi ha stigmatizzato gli attacchi subiti via social, sottolineando che il malore che ha colpito sua figlia non era stato causato dall'ubriacatura.

I vigili, coordinati dal commissario Giovanni Giardina, hanno visionato le immagini di videosorveglianza del pub in cui si vede chiaramente la ragazzina prelevare due birre da un frigorifero e porgerle ad un dipendente che ha poi provveduto all'apertura. Il titolare dell'esercizio commerciale è stato denunciato. 

Intanto, ieri sera dopo controlli della sezione Annona della polizia municipale, due ristoranti di Ganzirri sono stati sanzionati. Il primo spacciava come fresco del pesce spada che era invece stato decongelato. L'altro locale, invece, vendeva cozze, vongole e ostriche in cattivo stato di conservazione. Il cibo è stato posto sotto sequestro.

In virtù della nuova ordinanza sindacale, i vigili urbani hanno sequestrato tre distributori automatici, collocati in centro, che permettevano l'acquisto di bevande alcoliche oltre gli orari consentiti. Sei, invece, i locali sanzionati per violazione delle norme anti-assembramento mentre un altro pub è stato multato poiché trovato aperto dopo l'1.30. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Identificato il locale che ha venduto due birre alla 12enne, verrà chiuso

MessinaToday è in caricamento