Cronaca

Beat the beat, Ordine degli avvocati e Cpo donano mille euro per la ricerca sulla cardiomiopatia

La patologia genetica è considerata la principale responsabile di “morte improvvisa” nello sport. Il sostegno da parte dei professionisti messinesi alla fondazione

Una donazione di 1000 euro in favore di "Beat the Beat", l'associazione che si dedica alla ricerca scientifica Cardiomiopatia Aritmogena del Ventricolo Destro, una malattia genetica ereditaria che colpisce un giovane su 5000 e che causa la “morte improvvisa” nello sport. Dopo il primo festival dedicato a screening e prevenzione che si è tenuta il 4 settembre a Villa Dante avvocati e avvocate del Foro di Messina e del Comitato pari opportunità di Messina hanno deciso di partecipare attraverso la donazione. 

La malattia si sviluppa durante l’adolescenza quando ragazzi e ragazze si dedicano più intensamente allo sport, ignari di essere portatori del gene di questa patologia. Attualmente non esiiste una cura per questa malattia che viene trattata con farmaci antiaritmici che tengono sotto controllo la frequenza cardiaca. 

A concentrarsi sulla ricerca è il team del Dipartimento di Biologia Molecolare Umana dell’Università di Padova guidato dalla professoressa Alessandra Rampazzo che ha ottenuto risultati incoraggianti nella sperimentazione di un farmaco che ha dimostrato in laboratorio di bloccare i meccanismi responsabili della malattia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beat the beat, Ordine degli avvocati e Cpo donano mille euro per la ricerca sulla cardiomiopatia

MessinaToday è in caricamento