Terme Vigliatore, piantagione di marijuana nel terrazzo di casa: beccato un 35enne col pollice verde

I carabinieri hanno recuperato anche due sacchi di plastica con la droga in essiccazione

La campagna di disobbedienza civile  “Io Coltivo” è stata lanciata lo scorso aprile da “Meglio legale” per chiedere la depenalizzazione della coltivazione di cannabis per uso personale. Finora vi hanno aderito oltre 2.500 cittadini e 16 parlamentari. Perfino Emma Bonino, ha sostenuto l'iniziativa con un gesto eloquente: piantando un seme sul suo terrazzo.

Ma quella che hanno scoperto i carabinieri oggi pomeriggio era una vera e propria piantagione: la bellezza 118 piante di marijuana, di altezza variabile tra i 50 centimetri ed un metro e mezzo, coltivate all’interno di vasi in plastica sul terrazzo di un 35enne di Terme Vigliatore finito nei guai.

I carabinieri, con l’ausilio dei militari della Stazione di Furnari, lo hanno arrestato, in flagranza di reato, per i reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di un servizio di controllo finalizzato a reprimere i reati in materia di stupefacenti, i carabinieri insospettiti per alcuni movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione dell’uomo, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare. Una volta all’interno dell’appartamento,  hanno subito rinvenuto, su un tavolo, alcuni grammi di marjuana. Le successive ricerche hanno permesso di rinvenire due sacchi in plastica con della marijuana in essiccazione per un peso complessivo di 565 grammi, alcuni barattoli con all’interno contenenti complessivi 500 semi di canapa, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul terrazzo hanno trovato il resto. Come disposto dal sostituto procuratore di turno della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, l’arrestato, già noto alle foze dell'ordine, è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento