Cronaca Santa Marina Salina

Spaccio di droga, divieto di dimora per due giovani

Un marocchino di 36 anni ed un giovane di 25 anni non potranno risiedere in Sicilia ed in Calabria. Per l'accusa gestivano la vendita al dettaglio nell'isola di Salina

Divieto di dimora in Sicilia ed in Calabria per due giovani residenti nell’isola di Salina raggiunti da un provvedimento emesso dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto.
Si tratta di un marocchino di 36 anni e di un venticinquenne originario di Malfa ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Indagini, durate cinque mesi, con il contributo anche di intercettazioni telefoniche, hanno consentito di documentare e riscontrare diversi episodi di spaccio, alcuni commessi in concorso dai due destinatari della misura.  E’ emerso che i due uomini gestivano lo spaccio al dettaglio sull’isola di Salina, modificando, di volta in volta la tecnica di cessione dello stupefacente: dalla consegna a domicilio alla presenza costante nei luoghi di aggregazione, come la frazione Lingua o il centro del comune di Malfa.

Le indagini condotte dai militari della Stazione i Santa Marina Salina con i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Milazzo sotto la direzione del sostituto procuratore Sarah Caiazzo, sono cominciate nel 2017, nel pieno della stagione estiva, quando l’isola diventa meta di giovani, turisti e vacanzieri. Nel corso dell’attività sono stati recuperati circa 15 grammi di hashish e 3 grammi di cocaina a seguito dei controlli ai diversi assuntori. Al termine delle notifiche i due giovani sono stati portati sulla terraferma per eseguire la misura cautelare del divieto di dimora.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga, divieto di dimora per due giovani

MessinaToday è in caricamento