Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Oltre 5 tonnellate di hashish su un veliero turco, tre arresti

Il carico su una nave battente bandiera turca. I retroscena dell'operazione portata a segno grazie alla collaborazione del Gruppo aeronavale di Messina

Il Gruppo aeronavale di Messina in azione con i finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo hanno scoperto un carico di 5,4 tonnellate di hashish su un veliero di 12 metri, battente bandiera turca e intercettato a sud-ovest dell'isola di Marettimo. 

A segnalare la presenza del 'Solen 1' nel canale di Sardegna sono state le autorita' francesi dell'Ocrtis-CeClad: l'imbarcazione proveniva dalle coste magrebine del golfo di Oran ed era già finito sotto indagine da parte della 'Vigilanza Aduanerà  spagnola e della 'Douane francaise'. In meno di due ore, le unità aeree e navali del Comando operativo aeronavale di Pratica di Mare sono state indirizzate verso l'imbarcazione che è stata bloccata e controllata, con la conseguente scoperta della droga.

A quel punto il veliero, con a bordo tre membri dell'equipaggio, è stato rimorchiato fino al porto di Palermo: a bordo 187 colli di iuta contenenti l'hashish con sei loghi diversi, tra i quali quello della casa automobilistica 'Mercedes': la droga, venduta al dettaglio, avrebbe fruttato circa cinquanta milioni di euro. Il 'Solen 1' e' stato sequestrato e i tre componenti dell'equipaggio arrestati, grazie anch alla collaborazione del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata, in coordinamento con le autorità francesi e turche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 5 tonnellate di hashish su un veliero turco, tre arresti

MessinaToday è in caricamento