rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Santa Lucia del Mela

La droga sequestrata era "Spice", finisce in carcere dopo le analisi dei Ris

I carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare a carico di un uomo di Santa Lucia del Mela

Ieri pomeriggio, in esecuzione di ordinanza di custodia cauterale in carcere, i carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto a conclusione di specifica attività di indagine, hanno arrestato un uomo di Santa Lucia del Mela per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, noto alle forze dell’ordine, nei mesi scorsi, in occasione di un controllo sul territorio, culminato con una perquisizione presso l’abitazione, era stato trovato in possesso di una modesta quantità di sostanza stupefacente, sequestrata unitamente ad un bilancino di precisione e all’occorrente per il confezionamento. La sostanza, a seguito di accertamenti di laboratorio eseguiti dai carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina è risultata corrispondere al tipo cannabinoide sintetico – altrimenti nota come “Spice” o come “droga degli zombi”, per il potere psicotropo estremamente pericoloso per la salute.

La gravità del fatto ha consentito, su richiesta della procura di Barcellona Pozzo di Gotto, l’emissione da parte del Gip del Tribunale di un provvedimento di custodia cautelare in carcere. L’uomo è stato rintracciato ed arrestato e, al termine delle formalità di rito, è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e per l’indagato vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga sequestrata era "Spice", finisce in carcere dopo le analisi dei Ris

MessinaToday è in caricamento