Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

"No alle droghe, al bullismo e alla violenza di genere", il progetto della polizia nelle scuole: si parte dai licei

Il questore Gabriella Ioppolo: “L’obiettivo è quello di costruire la vera prossimità, il nostro impegno si profonde anche in questo, nella vicinanza ai più giovani, che incontreremo per trattare temi delicati"

Si riparte con il progetto firmato Polizia di Stato e realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, rivolto a tutti gli alunni che frequentano la scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

Ad inaugurare il fitto calendario di incontri con la Polizia di Stato che caratterizzeranno l’anno scolastico in corso due licei cittadini, gli Istituti di Istruzione Superiore Seguenza e Maurolico.

“L’obiettivo è quello di costruire la vera prossimità”, ha dichiarato il Questore Gabriella Ioppolo, presente ad entrambi gli incontri, “il nostro impegno si profonde anche in questo, nella vicinanza ai più giovani, che incontreremo per trattare temi delicati come il bullismo, la violenza di genere, l’abuso di alcool e di droghe”.

Il progetto, veicolato grazie al prezioso aiuto dell’Ufficio Scolastico Provinciale, vedrà protagonisti gli alunni di circa venti istituti scolastici, di ogni ordine e grado, dislocati in città e in tutta la provincia, piccoli e grandi centri, presso cui personale selezionato della Questura e dei Commissariati di Pubblica Sicurezza si recherà per conoscere e dialogare con gli studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No alle droghe, al bullismo e alla violenza di genere", il progetto della polizia nelle scuole: si parte dai licei
MessinaToday è in caricamento