rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Crisi della carta stampata, cala la saracinesca su un'altra edicola: "Non si vendono più giornali"

Negli ultimi cinque anni hanno chiuso definitivamente almeno 50 esercizi. L'ultimo ad angolo fra viale Boccetta e via XXIV maggio

Un segnale dall'allarme per il settore del servizio pubblico d'informazione in caduta libera verso la crisi più nera. Anche a Messina chiude una edicola di giornali al mese. L'ultimo esercizio commerciale ad aver calato le saracinesche per sempre è quella ad angolo fra il viale Boccetta e la via XXIV maggio. 

È la conseguenza della grave crisi dell'editoria. "Non si vendono più giornali" afferma il titolare di una delle edicole del centro città. "Ormai vendiamo giocattoli, bibite, abbiamo l'Enalotto e liquidiamo bolli auto, F24 e quant'altro". Qual è il reconto? Risposta: "Negli ultimi cinque anni a Messina città hanno abbassato le serrande oltre 50 edicole, una al mese, ma la crisi continua". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi della carta stampata, cala la saracinesca su un'altra edicola: "Non si vendono più giornali"

MessinaToday è in caricamento