rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Edilizia scolastica, Patti: "Un sacrilegio per il Sud perdere il treno dei fondi Pnrrr"

Il segretario della Flc Cgil lancia l'allarme già manifestazio dai sindaci dei Comuni a corto di personale per la progettazione. "Non esiste un sistema di governance tra gli Enti locali e la Regione siciliana che faciliti tutti i passaggi burocratici richiesti"

"Sono tanti, la stragrande maggioranza, i Comuni della provincia di Messina e, più in generale, del Sud Italia che rischiano di perdere il treno dei fondi del Pnrr dedicati all'edilizia scolastica. Un sacrilegio per un sistema scolastico che da decenni versa in pessime condizioni da questo punto di vista".

Lo dice il segretario della Flc Cgil di Messina, Pietro Patti, che aggiunge: "Come denunciato dall'Anci e da tanti sindaci, i Comuni sono a corto di personale per la progettazione. Inoltre, non esiste un sistema di governance tra gli Enti locali e la Regione siciliana che faciliti tutti i passaggi burocratici richiesti. Mi riferisco in particolare all'inserimento dei progetti nel Piano triennale dell'edilizia scolastica regionale. Requisito necessario per la partecipazione agi avvisi". "I fondi del Pnrr per la scuola - avverte Patti - sono un'occasione troppo importante, che non possiamo perdere". Da qui la richiesta al Governo nazionale di prorogare i termini per la presentazione delle istanze, previsti per lunedì 28 febbraio. "Il governo regionale, invece, attivi al più presto un canale di comunicazione preferenziale per supportare gli Enti locali. Anche al Sud meritiamo scuole adeguate e all'avanguardia", conclude il leader sindacale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica, Patti: "Un sacrilegio per il Sud perdere il treno dei fondi Pnrrr"

MessinaToday è in caricamento