rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Elezioni, adesso tutti con lo sguardo rivolto a destra: Forza Italia blinda Croce e predica unità

Già quattro i candidati sindaco ufficializzati, resta il rebus della coalizione formata da Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia. Proprio il partito azzurro in una nota auspica la risoluzione del rebus e la convergenza su un nome che metta d'accordo tutti

Sono serviti pochi giorni per dare un'inattesa accelerata alla campagna elettorale che porterà alle elezioni, verosimilmente previste per il 12 giugno. Il centrosinistra, dopo strappi e ricucite, ha trovato la quadra con Franco De Domenico uscendo dal guado in cui si era impantanato. A seguire la conferma di Sturniolo, leader di movimenti e associazioni che non si riconoscono nella coalizione a trazione Pd, e il nome nuovo che dovrà uscire dal cilindro l'ex consigliere Daniele Zuccarello, fondatore di Futuro Trasparenza e Libertà. Piu avanti resta Federico Basile, già con il vento in poppa avendo iniziato prima di tutti a correre verso la fatidica data in cui i messinesi si presenteranno alle urne.

E in queste ore, per interesse o per sola curiosità, sono in tanti a volgere lo sguardo verso destra o meglio verso il centrodestra. L'unica coalizione a non aver trovato ancora il nome da far concorrere in quella che si prospetta un'agguerrita campagna elettorale. I nomi restano i soliti, elencati per ordine di preferenza dei singoli partiti: Maurizio Croce, Nino Germanà e Giuseppe Buzzanca. Il primo sembra il profilo su cui potrà esserci l'accordo definitivo anche se al momento restano le riserve del caso, soprattutto se si guarda in casa Fratelli d'Italia. 

E proprio su Croce punta decisa Forza Italia che in una nota del coordinamento provinciale auspica la definitiva unità di idee, necessaria a non rendere la stessa parola coalizione un ossimoro.  “Il nome di Maurizio Croce - si legge nel comunicato -come prossimo candidato sindaco a Messina è una proposta a cui ha aderito anche Forza Italia, e come tale deve essere intesa, senza nessun condizionamento imposto. Il nostro auspicio è piuttosto che anche i coordinamenti degli altri partiti che fanno parte del centrodestra possano convergere verso una visione comune e soprattutto condivisa. Lo dobbiamo per garantire alla città di Messina una leadership forte e più che mai inclusiva, che solo le forze che storicamente compongono il centrodestra unito possono realizzare”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, adesso tutti con lo sguardo rivolto a destra: Forza Italia blinda Croce e predica unità

MessinaToday è in caricamento