Cronaca

Addio a Eliana Giorli, la staffetta partigiana che a Milazzo guidò le lotte comuniste accanto al marito

Senese di Poggibonsi la donna è morta all'età di 93 anni dopo aver unito politica e amore con Tindaro La Rosa. Il Pci l'aveva inviata nella città del Capo alle amministrative del 1952, l'ultima uscita pubblica per ricordare Simona Mafai

Eliana Giorli

Può essere di sicuro annoverata tra coloro che hanno fatto la storia del Pci. E' andata via, ieri sera, all'età di 93 anni, Eliana Giorli, la vedova di Tindaro La Rosa, sindacalista e consigliere comunale comunista per 45 anni. Senese di Poggibonsi e staffetta partigiana durante la Resistenza, la Giorli nel dopoguerra fu responsabile dei Pionieri. Il Pci la inviò a Milazzo per le elezioni amministrative del 1952 e oltre all'intensa attività politica la donna conobbe l'amore di La Rosa sposandosi due anni dopo.

Insieme al marito guidò le lotte per la rivendicazione dei diritti di contadini, braccianti, operai della metallurgica e delle gelsominaie di Milazzo. La morte del coniuge, nel 1993, non fermò l'impegno in politica e negli ultimi anni fu eletta consigliera comunale a Monforte San Giorgio dove Eliana Giorgi divenne cittadina onoraria. Il Comune di Milazzo l'aveva già iscritta tra i Cittadini benemeriti. Valida poetessa la Giorgi pubblicò una silloge dal titolo "Il senso sognante della vita". Nell'ottobre scorso una se non l'ultima uscita pubblica alla Galleria d'Arte contemporanea di via XXIV Maggio, nel capoluogo, dove insieme ad Angela Bottari, Raffaella De Pasquale, Salvatore Pantano, Carmen Currò e Patrizia Maiorana partecipò all'incontro promosso da Cedav e circolo Arci "Thomas Sankara" sugli anni messinesi di Simona Mafai. 

I funerali domani, alle 15,30, alla Chiesa Sacro Cuore di Milazzo 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Eliana Giorli, la staffetta partigiana che a Milazzo guidò le lotte comuniste accanto al marito

MessinaToday è in caricamento