rotate-mobile
Cronaca Galati

Erosione costiera, a Galati tornano le ruspe

Al via gli interventi finanziati dal Comune per evitare i danni delle mareggiate. Il Comitato di cittadini: "Segnale positivo, ma attendiamo tutti gli interventi annunciati"

Ad un anno esatto dall'ultima devastante mareggiata, sono tornate le ruspe nella spiaggia di Galati. Iniziati ieri gli interventi per la sistemazione di tre pennelli a ridosso del torrente. Lavori finanziari dal Comune per 250mila euro proprio come annunciato nei giorni scorsi dall'assessore Francesco Caminiti. 

Soddisfatta Giulia Ingegneri, presidente del Comitato "Salviamo Galati Marina, che mantiene accesi i riflettori sulle problematiche che affliggono la zona, una tra le più colpite dall'erosione costiera. "Sospiro di sollievo dopo aver visto le ruspe in azione e ringraziamo l'assessore Caminiti. Ma non possiamo fare a meno degli altri interventi di competenza della Regione. Da quanto ci risulta si potrà finanziare solo in primavera con il rischio di perdere tempo prezioso e vivere ancora a lungo sotto la minaccia del mare. Il Comune sia pronto ad intervenire anche sotto questo aspetto".

Altri 800mila euro serviranno infatti per la messa in sicurezza di Mili Moleti, si attende l'approvazione degli atti e successivamente partirà la gara d'appalto per sfruttare i fondi provenienti dal Pon Metro Plus 2021-2027. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erosione costiera, a Galati tornano le ruspe

MessinaToday è in caricamento