rotate-mobile
Cronaca

Blasco ancora comandante dei vigili urbani ma è un errore degli uffici

All'ex vertice della polizia municipale la direzione generale del Comune ha notificato come agli altri dirigenti ancora in carica il decreto sindacale su Datore di lavoro e nomina delegati

Ex comandante della polizia municipale di Messina ma non per tutti. La direzione generale del Comune ha infatti trasmesso ieri a Stefano Blasco, a capo dei vigili urbani fino al 15 novembre scorso, il decreto sindacale del 2 ottobre 2023 con oggetto "Datore di lavori. Individuazione e nomina delegati". Ma  Blasco non è più nell'incarico di comandante. Ai dirigenti comunali vengono conferite le funzioni delegabili del datore di lavoro per l'espletamento dei compiti in materia di tutela della Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. "Resta in capo ai Dirigenti con funzioni di delegati del Datore di lavoro, nominati con il presente decreto, l'obbligo di fornire periodicamente adeguate informazioni al Datore di lavoro Unico (delegante) sui provvedimenti adottati e sugli interventi eseguiti, attraverso apposita relazione illustrativa, in applicazione delle disposizioni generali del D.Lgs. 81/2008 ss.mm.ii. e, in particolare, del documento di valutazione di tutti i rischi, ai fini dell'esercizio del potere di vigilanza sulle funzioni delegate e trasferite". 

Il sindaco Basile non ha rinnovato l'incarico a Blasco confermando la scelta Maurizio Cannavò, comandante della polizia municipale di Ragusa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blasco ancora comandante dei vigili urbani ma è un errore degli uffici

MessinaToday è in caricamento