Viabilità, si avvicina l'esodo estivo e Messina rischia il caos

Ad agosto dalla città transiteranno migliaia di veicoli diretti nei luoghi di vacanza. La Uil chiede interventi per evitare disagi. Porti e autostrade osservati speciali

Prevenire è meglio che curare. E così la Uiltrasporti anticipa i tempi e chiede interventi di limitare i disagi alla viabilità a cui Messina va incontro ogni anno durante l'esodo estivo. Ad agosto, infatti, è previsto il transito in città di migliaia di veicoli e la situazione rischia di diventare infernale visti anche i problemi del viadotto Ritiro dell'autostrada A20.

Non a caso il segretario generale Michele Barresi e la newentry Nino Di Mento, responsabile porti e logistica, sottolineano la necessità di approvare un piano di viabilità che possa decongestionare le arterie interessate dal flusso di vetture da e per gli imbarchi con la Calabria. Al centro delle richieste c'è un piano urgente che regolamenti l’uso del porto storico, l’approdo di Tremestieri e della Rada San Francesco per decongestionare il centro città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vista l’imminente criticità che come ogni anno vedrà la città invasa da migliaia di autovetture -precisano Barresi e Di Mento- sollecitiamo la Prefettura e l’amministrazione comunale ad accelerare su un piano di viabilità che veda incrementare le corse dei vettori privati e pubblici anche con il ripristino del servizio Bluferries nel porto storico almeno per i mesi di agosto e settembre .  Un piano di viabilità che prenda in considerazione anche le gravi criticità ancora irrisolte legate agli intensi flussi dei pendolari che quotidianamente intasano la A20 da Villafranca a Messina e viceversa - concludono i due sindalisti - e che se non opportunamente governati assieme all’esodo turistico rischiano di far implodere la viabilità del centro città e della tangenziale di Messina". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Milazzo, secondo giorno di ricerche di Aurelio Visalli: città sotto choc

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Disperso della Guardia Costiera, il testimone che ha allertato i soccorsi: "L'ho visto galleggiare e trascinato a largo"

  • Milazzo, il mare restituisce il corpo di Aurelio Visalli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento