rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Colli San Rizzo / Strada Statale 113

In attesa degli espropri del Ponte scattano quelli del depuratore di Tono, quindici giorni di tempo per le osservazioni

Avviso in corso diretto ai proprietari dei terreni del villaggio costiero tra cui figurano anche enti pubblici

In attesa se mai saranno eseguiti quelli legati al Ponte dello Stretto ecco l'avvio del procedimento di esproprio dei terreni a Tono per la realizzazione del depuratore seguito per il Comune dal responsabile del procedimento Antonio Amato. Le procedure fanno capo al commissario straordinario unico per la depurazione e fognatura per via delle sentenze di condanna della Corte di Giustizia dell'Unione Europea. 

Il nuovo impianto di depurazione a Tono e collettore di adduzione è stato finanziato con delibera del Cipe 60 del 2012. Il progetto esecutivo delle opere redatto dal raggruppamento temporaneo di progettisti Studio Altieri Spa e Omniservice Engineering Srl prevede la necessità di realizzare interventi anche all'interno di aree private mediate esproprio, asservimento e occupazione temporanea. Entro 15 giorni dalla pubblicazione dell'avviso gli interessati potranno presentare osservazioni. 

Tra i comproprietari figurano tra le altre le famiglie Ainis e Stagno d'Alcontres, tra gli enti pubblici il Demanio marittimo regionale e il Demanio pubblico dello Stato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In attesa degli espropri del Ponte scattano quelli del depuratore di Tono, quindici giorni di tempo per le osservazioni

MessinaToday è in caricamento