Cronaca

Palazzo Zanca colorato di rosso e corsa podistica, così Messina dice no alla violenza sulle donne

Gli eventi organizzati domani in occasioen della giornata nazionale contro la grave piaga che ogni anni miete sempre più vittime

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre il 25 novembre di ogni anno, il Comune di Messina illuminerà la facciata del propria sede, palazzo Zanca, di colore rosso. Il rosso è il colore universalmente riconosciuto quale simbolo della violenza di genere e per questa ragione sarà il filo conduttore delle diverse iniziative che si svolgeranno a Messina per sensibilizzare la cittadinanza e coinvolgere giovani e adulti in una riflessione collettiva su questo tragico fenomeno.

Domani, a dare il via alle iniziative sarà una corsa podistica a carattere ludico motorio, organizzata dalla Prefettura e dalla Città di Messina, con partenza alle ore 10 dalla sede del palazzo di Governo.

La manifestazione, si inserisce nella programmazione delle iniziative attuate nell’ambito del Protocollo Interistituzionale per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere nella provincia di Messina. Per l’occasione gli studenti del liceo artistico Basile hanno disegnato una maglietta con lo slogan "Dice che m'ama ma non m'ama”, che saranno distribuite gratuitamente ai partecipanti in un gazebo allestito nelle vicinanze del luogo della partenza in prossimità di villa Mazzini. La camminata a passo libero lungo si snoderà lungo le vie del centro cittadino e si concluderà a piazza Unione Europea.

Nel pomeriggio, al tramonto palazzo Zanca sarà illuminato di luce rossa. L’amministrazione del sindaco Federico Basile ha così condiviso e accolto le richieste di FIDAPA Messina Capo Peloro e FIDAPA sezione Messina in sinergia con A.M.M.I., presiedute rispettivamente da Annamaria Argento, Emanuela Di Pasquale e Lilly Cavallaro, che unitamente alle socie delle due sezioni della Federazione Donne Arti Professioni e Affari e le socie dell’Associazione Mogli Medici Italiani testimonieranno con la loro presenza a piazza Unione Europea, cui parteciperà il sindaco Basile, il loro contributo finalizzato a sensibilizzare la cittadinanza alla cultura del rispetto.

"È di fondamentale importanza attraverso azioni congiunte accompagnare la società verso un rivoluzione culturale in un percorso di consapevolezza e protezione che porti a realizzare una comunità educante per imprimere soprattutto nelle coscienze dei più giovani quei valori fondamentali per una sana convivenza civile”, sono le parole dell’amministrazione comunale espresse dal sindaco Federico Basile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Zanca colorato di rosso e corsa podistica, così Messina dice no alla violenza sulle donne
MessinaToday è in caricamento