Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Nuovo sit-in degli ex autisti Atm: "Ancora nessuna risposta dal Comune"

I lavoratori hanno manifestato davanti a Palazzo Zanca e chiesto un incontro all'assessore Gallo. Resta in ballo l'ipotesi di un nuovo impiego nei mezzi per il trasporto degli studenti

E' ancora senza certezze il futuro degli ex autisti contrattisti Atm, fuori dall'azienda trasporti dopo il passaggio in Spa. Questa mattina, supportati dalla Uiltrasporti,  hanno manifestato nuovamente davanti a Palazzo Zanca in attesa di incontrare l'assessore Francesco Gallo, responsabile dei rapporti con Atm. L'esponente della giunta De Luca ha rinviato a domani un nuovo confronto mentre è stato il presidente del consiglio comunale Claudio Cardile ad ascoltare le richieste dei lavoratori. 

Al centro della protesta ci sono i quaranta giorni di silenzio che hanno preceduto il tavolo tecnico tenuto al Comune lo scorso 24 luglio. Uno slittamento dei tempi che potrebbe a rischio anche il possibile impiego dei lavoratori alla guida dei mezzi per il trasporto degli studenti in piena emergenza coronavirus. Di questa ipotesi si discuterà il prossimo 9 settembre direttamente con il presidente dell'azienda trasporti Giuseppe Campagna.

I lavoratori chiedono inoltre garanzie sulla possibilità di poter aderire ai futuri bandi di assunzione e procedure di mobilità per il reperimento di ulteriori 100 autisti. "Il mancato avvio tuttavia dei tavoli tecnici inerenti la nostra vertenza impediscono di comprendere quali siano le reali possibilità per la nostra ricollocazione e la tempistica relativa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo sit-in degli ex autisti Atm: "Ancora nessuna risposta dal Comune"

MessinaToday è in caricamento