Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Farmaco per l'artrite che funziona contro il Coronavirus, in Sicilia due ospedali hub per l'acquisto

La decisione dell'assessore Ruggero Razza per il medicinale utilizzato con successo per il trattamento dei pazienti affetti da Covid-19. L'ultimo bollettino dei casi in Sicilia: 130 i positivi accertati, 15 in più di ieri

L'ospedale “Villa Sofia-Cervello” di Palermo e il policlinico "Vittorio Emanuele” di Catania saranno i due hub per l’acquisto e lo smistamento del RoActemra (Tocilizumab), il medicinale finora utilizzato, con successo, per il trattamento dei pazienti affetti da polmoniti causate dal Covid-19.

Lo ha deciso l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. In una nota indirizzata ai dirigenti generali delle Aziende sanitarie, il componente del governo Musumeci ha individuato la struttura palermitana come riferimento per i Centri ospedalieri del bacino occidentale (Agrigento, Caltanissetta, Palermo e Trapani), e quella etnea per la zona orientale (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa).

Il Tocilizumab è un farmaco nato per curare l’artrite reumatoide, una delle tante malatti autoimmuni, ed è iniettato per via endovenosa. Le sue caratteristiche lo hanno reso efficace nella riduzione degli effetti del Coronavirus a carico del sistema polmonare.  

Il farmaco si è rivelato efficace in 24 ore su dei pazienti ospiti dell’Istituto per i Tumori Pascale di Napoli. Un risultato ottimale tanto che la terapia è stata estesa anche ad altri pazienti. L’intuizione arriva anche a seguito dell’utilizzo dello stesso in Cina dove si erano ottenuti buoni risultati.

coronavirus_sicilia_PROVINCE_13-3 (1)-2

Intanto sono 44 i pazienti ricoverati (10 a Palermo, 15 a Catania, 6 a Messina, 1 a Caltanissetta, 4 ad Agrigento, 2 a Enna, 2 a Siracusa e 4 a Trapani) di cui solo 7 in terapia intensiva, mentre 82 sono in isolamento domiciliare, due sono guariti e due deceduti.

Questi i numeri salienti che emergono nel quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (venerdì 13 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. Dall'inizio dei controlli, i tamponi negativi analizzati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 1.496, sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanità, invece, 130 campioni (15 più di ieri).

Questi i casi riscontrati nelle varie province dell’Isola, così come segnalati dalla Regione all'Unità di crisi nazionale. In totale sono 130 i pazienti. Questa la divisione nelle varie province: Agrigento, 18; Caltanissetta, 2; Catania, 57; Enna, 2; Messina, 9; Palermo, 28; Ragusa, 2; Siracusa, 8; Trapani, 4. Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.

Il prossimo aggiornamento avverrà domani - comunica la presidenza della Regione Siciliana -. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it o chiamare il numero verde 800-458787

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaco per l'artrite che funziona contro il Coronavirus, in Sicilia due ospedali hub per l'acquisto

MessinaToday è in caricamento