Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Festa all'Antonello per la preside-assessora, la torta della discordia

La Tringali in conferenza stampa dopo le richieste di dimissioni del Pd per il buffet preparato da studenti e docenti. “Una sorpresa da parte del personale, per i ragazzi si tratta di esercitazioni”

L’istituto Antonello nel tiro incrociato delle polemiche dopo la notizia di un ricevimento per festeggiare il compleanno della dirigente scolastica Laura Tringali, anche assessore alla Pubblica istruzione. Oltre una decina di persone tra docente e amministrativi hanno partecipato al buffet preparato da insignanti e alunni che svolgono questo tipo di attività come laboratorio.

E mentre circolano le foto della torta della discordia (nella foto in alto) e i consiglieri comunali del Pd Antonella Russo, Felice Calabrò, Gaetano Gennaro e Alessandro Russo chiedono cle dimissioni dell'assessora Tringali che oggi, in conferenza stampa, ha voluto chiarire la dinamica: “Si è trattato di una sorpresa del personale, si sono presentati con delle piante, piccoli doni come questa collana, cose che nei momenti opportuni ricambio perchè tra noi c'è un clima di collaborazione. Non è stata una festa - ha continuato l'assessore - non è stato un party, perchè ho preso la situazione in mano e ho chiesto al dipartimento di cucina di preparare qualcosa di veloce nella pausa pranzo al posto del solito panino che ra le 2 e le 3 a uffici chiusi viene consumato normalmente in tutti gli uffici d'Italia, covid o non covid”. 

Festa di compleanno a scuola, il M5Stelle: “La Tringali non chiede neanche scusa, si dimetta”

Un dolce, insomma, uno spumante per un brindisi, porzioni monodose di pasta e dei panini. Il tutto riservato al personale in misura ridotta e contingentata con cui è stata scattata anche qualche foto ricordo.

E sull'opportunità di fare la festicciola? “Una assessora, poiché un amministratore della tredicesima città italiana non può non sapere che neppure in zona gialla sono permessi i banchetti, i ricevimenti e i festeggiamenti in luoghi pubblici o aperti al pubblico”, è l'accusa dei consiglieri Pd.

“Io nella mia scuola sono un dirigente scolastico non l'assessore”, è stata la replica della Tringali. “Io non credo sia un delitto festeggiare la vita o concedersi un momento di convivialità che può solo fare bene all'anima e scaricare le tensioni che si accumulano”.

Dichiarazioni che non hanno convinto del tutto. “La dirigente-assessora che ha avuto l'ardire di festeggiare il suo onorevole compleanno nel salone dell'Istituto Professionale Enogastronomico Antonello si dovrebbe vergognare”, è il commento del docente e saggista Antonio Mazzeo che in un post chiede provocatoriamente anche di rendere noto il nome dell'azienda che ha fornito il catering per il gran buffet e le modalità con cui è stato effettuato il pagamento. 

Una dichiarazione che riaccende i riflettori sui servizi di catering della scuola che in passato hanno suscitato più di una polemica per la “concorrenza sleale” ai servizi offerti dai privati. “Noi siamo una scuola particolare - ha detto oggi - puntiamo sulla visivilità e la promozione. Tutto ciò che noi realizziamo, anche gli eventi, sono simulazioni che servono ai ragazzi per imparare. E imparano in cucina”.

Ma anche dopo le spiegazioni, crescono i malumori all'interno dell'Istituto, non solo fra i genitori che hanno ieri manifestato preoccupazione per l'iniziativa vista l'emergenza pandemica. Mugugnano anche i docenti per i recenti casi covid, soprattutto perchè appresi solo tranite la stampa. Oggi la segretaria era chiusa, nonostante fosse orario di ricevimento. La disposizione presumibilmente per le misure anticovid.

Alla domanda dei giornalisti: “Non sente il bisogno di chiedere scusa?”, ha argomentato: “No, perchè dovrei? Abbiamo condiviso un momento di gioia di cui ancora oggi mi ringraziano. Pensi che quando sono stata pensantemente insultata in consiglio con il termine sta cessa, finito il consiglio, sono andata in ufficio, abbiamo lavorato e alle 2 e un quarto abbiamo stappato una bottiglia di spumante per un'altra assistente amministrativa che compiva 50 anni”.

Tutte le scuole sono dunque autorizzate a farlo? “Che vuol dire autorizzare? Io credo di sì, certo non possono fare le feste. Quello che si è voluto fare intendere di un momento svolto in sicurezza. E' chiaro che qui c'è un attacco più che alla persona che al politico. E questo è da vigliacchi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa all'Antonello per la preside-assessora, la torta della discordia

MessinaToday è in caricamento