Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Cento anni e non sentirli, la grande festa di Poste Italiane per il compleanno di nonna Marianna

Una torta speciale e un brindisi augurale per ringraziare l’affezionata cliente dell’ufficio postale di Montalbano Elicona

Quella di Poste Italiane è una storia di oltre 150 anni trascorsi tra innovazione tecnologica e rinnovamento nell’offerta di servizi, ma anche una storia ricca di tradizione, di relazioni e aneddoti curiosi che ogni giorno avvengono nei 12.800 Uffici Postali del territorio nazionale.

Tra questi c’è la storia di nonna Marianna, così conosciuta affettuosamente dai 2mila abitanti del piccolo paese di Montalbano Elicona che oggi festeggiano i cento anni della loro concittadina nata il 18 giugno 1920. La signora Marianna Bisognano è montalbanese doc, lei che il paese col suo splendido borgo medievale non lo ha mai lasciato. Ha gli occhi vispi e sorride divertita quando racconta di sé e dei tempi che furono: “Si ‘travagghiava’ tanto – ricorda -. Con mio padre lavoravamo la terra, coltivavamo frumento e grano”.

Una vita vissuta in famiglia e dove si tirava a campare: “Non mi sono mai sposata, qui si pensava solo a lavorare. Non c’erano le pensioni come oggi, a Montalbano erano tutti operai e contadini e io mi dedicavo alla campagna”. Oggi nonna Marianna vive sola e per le piccole faccende di ogni giorno si affida alla disponibilità del vicino di casa e dei compaesani. “Ho cinque nipoti tra Foggia e Napoli – racconta orgogliosa – che ad agosto mi vengono a trovare. In inverno invece resto da sola ma qui io conosco tutti e tutti mi conoscono”.

Anche nell’ufficio postale di  via Giardino, dove ogni mese la signora Marianna si reca insieme alla sua carta libretto che custodisce gelosamente per prelevare la pensione. Come spesso accade, non solo nei piccoli centri, tra i dipendenti e il cliente si instaura un rapporto speciale di affetto, amicizia e fiducia. Ad attenderla, come sempre, ci sono la direttrice dell’ufficio postale Giusi Catanesi e gli operatori di sportello che nonna Marianna chiama per nome e che ogni mese la aspettano per scambiare due chiacchiere e tanti sorrisi. Insieme a loro, per festeggiare la signora Bisognano, anche il responsabile Mercato Privati Sicilia Cosimo Andriolo.

“Sono felice di festeggiare così il mio compleanno, in ufficio postale mi sento in famiglia – afferma la signora Marianna nel suo giorno speciale -, mi hanno preparato una torta e devo spegnere le candeline. Dicono che sono una cliente speciale di Poste Italiane e mi merito una festa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Cento anni e non sentirli, la grande festa di Poste Italiane per il compleanno di nonna Marianna

MessinaToday è in caricamento