Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

“Festival del volontariato che c’è”: entro il 10 novembre le adesioni degli enti di terzo settore del territorio

Agora, tavoli di contaminazione culturale e speech nell’evento organizzato da Comune di Messina e Cesv

Una “chiamata” ad “Esserci”, come è intitolato il “Festival del volontariato che c’è”, promosso e co-organizzato dal Comune di Messina e dal CESV Messina ETS in collaborazione con la rete nazionale CSVNet e Fondazione Messina tra i principali partner.

Saranno due giorni di incontri l’1 e il 2 dicembre prossimi che si terranno al PalaCultura e a palazzo Zanca.

 “Il Comune di Messina ha aderito alla richiesta di co-organizzare l’evento con il CESV per contribuire a sensibilizzare promuovere e fare conoscere alla cittadinanza e alle stesse istituzioni locali – evidenzia il sindaco Federico Basile - l’impegno quotidiano del mondo del volontariato impegnato quotidianamente a dare il proprio contributo per la diffusione della resilienza, della solidarietà e del dono gratuito alla città, quali valori fondamentali di una società civile. Farsi conoscere e riconoscere è certamente il passaggio importante per il rafforzamento, o la creazione, di reti fatte da donne e uomini, ragazze e ragazzi, strutture pubbliche e private, necessarie per potere dare tutti insieme risposte alle domande, ai bisogni e alle aspirazioni che caratterizzano il nostro territorio, grazie anche al coinvolgimento di partecipanti a livello nazionale”.

“Da parte dell’Amministrazione - aggiunge l’assessora alle Politiche sociali e al Volontariato Alessandra Calafiore - si tratta di un impegno che intende coniugare conoscenza e riconoscimento dei valori di cui il terzo settore del Messinese è ricchissimo, non solo per ampliare la platea dei cittadini consapevoli ma anche per ispirare tutte le generazioni alla bellezza del dono”.

«L’iniziativa – spiega il presidente del Centro Servizi Santi Mondello – nasce da approfondite riflessioni sul tempo che stiamo vivendo e sul ruolo della nostra struttura di agenzia di sviluppo e di promozione del volontariato nel territorio, facilitatore di sinergie e connessioni, narratore e amplificatore dei bisogni che trovano nell’impegno del volontariato attivo e qualificato una risposta competente e generosa”.

Ideale “erede” delle feste e delle giornate del volontariato che negli anni sono state realizzate, il Festival rappresenta un evento unico nel suo genere, un’occasione per condividere visioni, intenti e anche emergenze che meritano attenzione e per dare voce piena alle competenze e alle esperienze delle associazioni messinesi che sono una risorsa preziosa per l’intera collettività. Lo slogan “Esserci”, è stato scelto sia come una chiamata al mondo non profit del Messinese, alle organizzazioni di volontariato, alle associazioni di promozione sociale e a tutti gli enti del terzo settore del territorio, sia come data, 1 e 2 dicembre, per rappresentare quella che sta a metà strada tra il Giving Tuesday, il più grande evento internazionale dedicato alla generosità e alla solidarietà che si celebra martedì 28 novembre, e la Giornata Internazionale del volontariato, che cade il 5 dicembre.

Un invito particolare a “Esserci” riservato alle giovani generazioni e a quella parte di comunità che ancora non ha avuto l’opportunità di impegnarsi nel terzo settore.  

Le due giornate del Festival saranno occasione per coniugare informazione, divulgazione, promozione, networking e racconto di buone cause capaci di valorizzare l’area metropolitana di Messina. Importante contenuto di ispirazione del Festival è l’agorà.

 A tal fine, il CESV Messina offre infatti al terzo settore l’opportunità di un corner, uno spazio di racconto e di confronto con i partecipanti tutti, allestito nella sede del Festival per l’intera durata (le associazioni interessate ad occupare uno spazio all’interno dell’agorà dovranno compilare entro il 10 novembre la manifestazione di interesse che si trova a questo link).

Sul palco del Festival si alterneranno i12 speaker provenienti da differenti luoghi d’Italia alla presenza di giornalisti messinesi. Otto le “tavole di contaminazione culturale” alle quali parteciperanno, tra gli altri, Federica Cacciola, attrice, autrice, conduttrice e creato, Maria Andaloro, ideatrice della campagna Posto Occupato, Peppe Arrigo, founder Ardeek, Santino Cannavò, presidente di UISP Messina, Simona Cascio, capitana della Nazionale Basket Sorde, Salvo Raffa, presidente del Centro servizi per il volontariato Etneo, Antonio Presti , fondatore di Fiumara d’Arte, Giovanna La Maestra dell’associazione “Il Cantiere dell’incontro”, Cristina Carpinelli, giornalista di Radio 24, Cristina Puglisi Rossitto dell’associazione Invisibili, Alessandro Seminati, direttore di CSVnet, Alberto Randazzo, costituzionalista e presidente diocesano dell’Azione Cattolica, Marzia Villari, coordinatrice presso Naturè – Progetto di Educazione all’Aperto. Le prime quattro “tavole”, in programma nella mattinata di venerdì 1dicembre, saranno dedicate agli studenti degli istituti superiori del Messinese (così le tematiche: Esserci “Con chi attraversa il mare”, “Al fianco di chi difende i diritti LGBTQ+”, “Tra reale e virtuale”, “Con lo sport inclusivo”). Le altre quattro, in programma per il pomeriggio sempre dell’1 dicembre, sarano aperte a tutti gli interessati (Esserci “Per chi genere cultura e bellezza”, “Per chi subisce povertà e ingiustizie sociali”, “Per il diritto alla salute”, “Per difendere la vita del nostro pianeta”). La mattina di sabato 2 dicembre, sessione conclusiva del Festival, vedrà le master class di Nextbit ICT Consulting Company e di Cavarretta Assicurazione e, a seguire, gli speech di una serie di personalità tra cui Chiara Tommasini, presidente CSVNet, Riccardo Bonacina, fondatore di Vita non profit, Diego Maria Ierna, fondatore di Job 4 good, Patrizia Caruso di ACTIONAID, Antonella Ferrara presidente di Taobuk, e Michele Gagliardo di Libera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Festival del volontariato che c’è”: entro il 10 novembre le adesioni degli enti di terzo settore del territorio
MessinaToday è in caricamento