Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Fideussioni false per 185 milioni nel mirino della Finanza, indagini anche a Messina

Sotto la lente garanzie presentate da aziende private per adempiere alle obbligazioni previste per l'aggiudicazione di appalti pubblici di lavori, servizi e forniture

Gli uomini della Guardia di finanza di Piacenza, coordinati dalla Procura guidata da Grazia Pradella, stanno eseguedo dei sequestri di documenti presso un ministero, due enti di ricerca, enti pubblici, e società partecipate "al fine di acquisire polizze fideiussorie, ritenute contraffatte, emesse a loro favore, per un totale di circa 185 milioni". La Procura piacentina, puntualizzando che "allo stato degli atti gli enti pubblici coinvolti risultano parte offesa", informa di aver individuato l'autore dei documenti falsi, trovato in possesso "di consistente materiale informatico".

Le attività di indagine, avviate in molte città, tra cui Piacenza, Roma, Palermo, Messina, Genova, Firenze, riguardano le fideiussioni presentate da aziende private a garanzia dell'adempimento delle obbligazioni previste per l'aggiudicazione di appalti pubblici di lavori, servizi e forniture. Tutto è partito da un caso avvenuto nello stesso Comune di Piacenza, dove la polizza quinquennale da 1,2 milioni di euro della società privata "Gps-Piacenza Parcheggi", che vale come garanzia di copertura dei canoni di concessione dei parcheggi a pagamento, è falsa. Lo ha comunicato la stessa società- che si dichiara vittima di una truffa- al sindaco Katia Tarasconi, che a sua volta ha informato il Consiglio comunale. Il tutto era finito sul tavolo del procuratore capo tramite un esposto.

Fonte: Dire

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fideussioni false per 185 milioni nel mirino della Finanza, indagini anche a Messina
MessinaToday è in caricamento