VIDEO | “Troppa sproporzione tra reddito dichiarato e patrimonio”, ecco perchè hanno arrestato la figlia di Sparacio

Il tenente colonnello Emanuele Camerota: “Alla donna venivano solo formalmente intestate le proprietà di esercizi commerciali, beni mobili e immobili, per eludere le disposizioni del codice antimafia”

"Alla figlia del boss venivano solo formalmente intestate le proprietà di esercizi commerciali, beni mobili e immobili, per eludere le disposizioni del codice antimafia ma le indagini hanno accertato la sproporzione tra i redditi dichiarati dal nucleo familiare e il patrimonio nel tempo acquisito”.  Con queste parole il tenente colonnello Emanuele Camerota spiega le indagini della Guardia di Finanza che hanno portato oggi al sequestro di due noti bar del centro di Messina e agli arresti della figlia del boss Sparacio.

Arrestata la figlia del boss Sparacio, sotto chiave beni per 1 milione di euro

Con lo stesso provvedimento sono state sequestrate le due attività commerciali, oltre che beni immobili e mobili per un valore di circa un milione di euro. I provvedimenti di oggi sono scaturiti dall'inchiesta 'Provinciale', che nell'aprile di quest'anno portò alla disarticolazione di un gruppo criminale attivo nel rione Ariella. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | “Troppa sproporzione tra reddito dichiarato e patrimonio”, ecco perchè hanno arrestato la figlia di Sparacio

MessinaToday è in caricamento