Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Sciopero trasporti, aderiscono i lavoratori Blue Jet: “No al dumping contrattuale”

L'annuncio del segretario generale della Filt-Cgil Messina Carmelo Garufi: “Tra i punti della protesta, anche garanzie di parità per le maestranze”

I lavoratori di Blu jet, società che effettua il trasporto di continuità territoriale nello Stretto, aderiscono allo sciopero generale dei trasporti del 24 luglio indetto unitariamente dalle categorie. Lo dichiara  il segretario generale della Filt-Cgil Messina Carmelo Garufi. “Come Filt evidenziamo la vertenza in atto con l’azienda contro forme di dumping contrattuale che penalizzano questi lavoratori e che determinano difformità fra le varie società del gruppo FS - spiega Garufi - Bisogna superare le differenze salariali attualmente esistenti”.

Sindacato e lavoratori rivendicano che l’integrazione dei servizi erogati per garantire la continuità territoriale debba determinare la stessa modalità nell’utilizzo del personale interessato con la parificazione dei trattamenti e l’applicazione di un unico contratto di lavoro.

“Tra i punti al centro della protesta che vede alla base della stessa una forte piattaforma per il settore del trasporto – prosegue il segretario del sindacato territoriale dei trasporti della Cgil – c’è proprio quello di garantire le tutele contrattuali a tutti i lavoratori e la richiesta di impedire situazioni di dumping contrattuale. Per le maestranze impiegate nei collegamenti marittimi di Blu Jet chiediamo che vengano garantite condizioni di parità contrattuale ed economica”.

Blu Jet, la nuova società controllata da Rete Ferroviaria Italiana, Gruppo Fs Italiane, creata per rafforzare il sistema di attraversamento dello Stretto garantendo il collegamento navale dei passeggeri tra Messina, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, è operativa dal 1° maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero trasporti, aderiscono i lavoratori Blue Jet: “No al dumping contrattuale”

MessinaToday è in caricamento