rotate-mobile
Cronaca

Varca lo Stretto e viene arrestato, a bordo dell'auto più di un chilo di cocaina

Sorpreso dalla Guardia di Finanza nel corso di un controllo antidroga con gli stupefacenti nascosti sotto il sedile del mezzo: si tratta del trentacinquenne Antonino Ingrao di Agrigento

Sorpreso dalla Guardia di Finanza, nel corso di un controllo antidroga, con poco meno di 1,3 chili di cocaina, nascosti sotto il sedile dell'auto: il trentacinquenne Antonino Ingrao, di Agrigento, finisce agli arresti domiciliari con l'accusa di detenzione illecita ai fini di spaccio di droga.Il suo arresto è scattato nell'ambito di un'operazione più ampia della Guardia di Finanza finalizzata al contrasto dello spaccio. Gli uomini delle Fiamme Gialle stavano controllando il flusso di auto nei pressi degli imbarcaderi di Messina, dove centinaia di mezzi vanno e arrivano da altre regioni. Ingrao è stato notato, alla guida di una Fiat Punto, mentre si allontanava rapidamente dalla zona degli imbarchi e i finanzieri hanno deciso di seguirlo e fermarlo, dopo che aveva percorso un breve tragitto, nei pressi di una stazione di servizio. Il controllo e la perquisizione dell'auto hanno consentito di trovare un involucro contenente un chilo e duecentosessanta grammi di cocaina.

L'uomo, che in precedenza aveva negato di tenere droga nell'auto, è comparso davanti al giudice per l'udienza di convalida. Nei suoi confronti sono stati applicati gli arresti domiciliari. Il processo per direttissima continua il 26 gennaio. Il difensore, l'avvocato Fabio Inglima Modica, potrà chiedere riti alternativi.

Fonte Agrigentonotizie

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varca lo Stretto e viene arrestato, a bordo dell'auto più di un chilo di cocaina

MessinaToday è in caricamento