menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiumedinisi

Fiumedinisi

Tre milioni di euro a Fiumedinisi da Cassa depositi e prestiti, sarà realizzato il parco fluviale "Fiumilandia"

Stavolta il comune collinare non c'entra con le esternazioni del sindaco di Messina Cateno De Luca ma per il finanziamento di cinque importanti progetti. Sarà anche completato il campo sportivo

Stavolta Fiumedinisi non c'entra nulla con le esternazioni e la residenza del sindaco di Messina Cateno De Luca. Ma con Cassa depositi e prestiti che ha erogato al Comune collinare 2,8 milioni di euro per progetti di riqualificazione urbana. Una bella somma per la cittadina collinare. Fra i cinque interventi previsti ci sono la realizzazione del Parco fluviale “Fiumilandia” e la riqualificazione del quartiere San Francesco con il completamento della scuola degli antichi mestieri. La realizzazione del Parco fluviale “Fiumilandia” (che incide sui finanziamenti per un valore di 1,2 milioni di euro) ma anche l’ampliamento e la messa in sicurezza della strada di collegamento “Panoramica lungo fiume”, la realizzazione della strada lungo fiume e il completamento del campo sportivo comunale. "Con questa operazione Cassa Depositi e Prestiti - secondo quanto rende noto l'ufficio stampa dell'ente statale - supporta la valorizzazione di diversi spazi urbani fondamentali per una comunità locale come quella di Fiumedinisi, dimostrando vicinanza al territorio, sia per quanto riguarda le realtà più grandi sia per quelle più piccole come in questo caso. Le opere interessate da questi finanziamenti evidenziano inoltre l’interesse di Cassa depositi e prestiti verso una riqualificazione urbana sostenibile e di carattere “green”. La partnership tra Cdp e Comune di Fiumedinisi ha dato vita a un’efficace collaborazione caratterizzata da un’ottima pianificazione delle operazioni finanziarie attuate dall’ente, sia quelle ordinarie legate alla gestione attiva del proprio debito sia quelle finalizzate all’acquisizione di nuovi finanziamenti per le cinque opere.

Non viene evidenziato da Cassa depositi e prestiti come la selezione abbia portato alla scelta per l'erogazione dei fondi proprio Fiumedinisi. Sul caso il sindaco di Fiumedinisi segnala che: "i prestiti contratti dal Comune di Fiumedinisi derivano dal Bando periferie urbane, al quale l'ente ha preso parte nel 2016 con una proposta progettuale di riqualificazione contenente 5 interventi ed è poi stato finanziato con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione dal Governo nazionale, al pari di centinaia di altri Comuni italiani. I prestiti in questione consentono agli enti di anticipare la liquidità necessaria ad appaltare ed avviare i lavori, mentre il rimborso del capitale avverrà mediante il trasferimento dei fondi FSC dal Governo all'ente locale a seguito di spesa e rendicontazione è da quest'ultimo a Cassa DD.PP. Dunque non vi è alcuna selezione operata da Cassa DD.PP. bensì una proficua collaborazione tra i due enti, finalizzata alla realizzazione di queste opere, nonché di altre operazioni finanziarie ordinarie, che è stata posta in evidenza con il comunicato odierno". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento