Niente più scarichi fognari tra Gazzi e Zafferia, Siracusano: "Problema risolto dopo 50 anni"

Il plauso all'operato dell'Amam del presidente della seconda circoscrizione. Stop ai divieti di balneazione e nuovo porto a secco saranno i prossimi obiettivi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Il presidente Davide Siracusano della 2ª Municipalità “Della Calispera”, intende evidenziare e ringraziare l’Amam per l’attenzione dimostrata sulle problematiche relative agli scarichi fognari presenti lungo il litorale della 2ª circoscrizione nel tratto compreso tra la foce del torrente Gazzi e il torrente Zafferia.
In particolare, vivo apprezzamento viene espresso dalla Comunità della Circoscrizione unitamente ai cittadini della zona centro sud della città, nei confronti del presidente  Salvo Puccio, dei funzionari e tecnici che, insieme ai vari operatori, hanno studiato, programmato ed in fine attuato tutti gli interventi necessari
per l’eliminazione dei continui e vergognosi sversamenti presenti nel litorale della 2ª Circoscrizione, che avvenivano da sempre. La richiesta inoltrata dal Consiglio della 2ª Municipalità con la delibera n.26 del 04.10.2018, che proponeva all’amministrazione comunale l’eliminazione delle criticità presenti nel litorale di propria giurisdizione, e cioè quelli esistenti alla foce del torrente Gazzi, spiaggia in corrispondenza del rione Taormina, di via del Carmine, del villaggio Unrra e quello di vico Catena a Pistunina ha trovato la quasi attuazione di quanto richiesto.
Lo scorso autunno con la realizzazione della vasca di raccolta dei reflui fognari a valle della via Del Carmine a Contesse è stato eliminato lo sversamento presente nella spiaggia antistante detta via. Successivamente è stato eliminato quello che esisteva in corrispondenza del villaggio Unrra con il convogliamento dei reflui fognari nella vicina vasca esistentenello stesso villaggio. Oggi, dopo l’eliminazione dello sversamento in corrispondenza del rione Taormina che ha seguito quello molto più consistente presente alla foce del torrente Gazzi (avvenuto la scorsa settimana) si è scritta una delle pagine più belle per l’ambiente marino e per la nostra città.
I sopracitati sversamenti hanno rappresentato per oltre cinquant’anni una delle piùbrutte vergogne che la città abbia subito, senza che nessuno in tutto questo tempo, trovasse una soluzione che potesse alleviare i gravissimi problemi igienico sanitari scaturiti da detti sversamenti, che per decenni hanno deturpato, violentato e inquinato sia il litorale che il prospicente mare, impedendo il completo utilizzo del litorale da parte della cittadinanza.
Gli interventi effettuati in questi mesi e specialmente nell’ultima settimana dai Tecnici Amam, dovranno trovare continuità con la manutenzione degli impianti e delle condotte, impedendo il ripetersi di quanto subito per decenni, invitando la cittadinanza a segnalare direttamente all’Amam e gli enti preposti eventuali disservizi, anomalie o iniziative non lecite da parte di terzi.Alla data odierna, rimane attivo solo lo sversamento presente in Vico Catena a Pistunina, ma come già anticipato da Amam è in corso la progettazione della mini vasca per il convogliamento dello stesso e con la sostituzione della condotta marina presente alla foce del torrente Zafferia si elimineranno tutti gli sversamenti presenti nel litorale di giurisdizione della 2ª Municipalità, trovando pieno accoglimento di quanto richiesto appena 2 anni fa dalla Municipalità, cancellando 50 anni di ineguagliabili vergogne.
Sembra doveroso precisare, che come anticipato dal presidente dell’Amam Dott. Salvo Puccio e dall’ingegnere Natale Cucè verrà effettuata la bonifica sia alla foce del torrente Gazzi che davanti lo sfiato sito in corrispondenza del rione Taormina.
Successivamente, (si spera molto presto) per non vanificare gli sforzi profusi da Amam e richiesti dalla cittadinanza, anche tramite la 2ª Municipalità, si dovrà
intervenire (da parte dei dipartimenti comunali competenti) per un importante opera di bonifica del litorale dalla foce del torrente Gazzi per 400 mt verso sud fino a vico San Giovanni, progettando un eventuale porto a secco nelle vicinanze del torrente Gazzi, il quale potrebbe ospitare la folta marineria professionale e dilettante presente nella 2ª Municipalità e della zona centro sud della città.
Il sottoscritto presidente della 2ª Municipalità subito dopo l’ultimazione di quanto richiesto, richiederà l’immediato avvio del previsto iter per l’eliminazione del
divieto di balneazione nel tratto di litorale di propria giurisdizione e la collocazione per la prossima stagione delle docce agli ingressi/accessi del litorale come avvenuto in Via del Carmine (sempre da parte dell’amam) nella stagione estiva 2018.
Certo di un sempre più proficuo rapporto di collaborazione da prendere ad esempio nei rapporti con le Municipalità, confida nell’attenzione che l’attuale Amministrazione ha da subito dimostrato per il litorale della 2ª Circoscrizione come l’abbattimento dell’ex Samar di Contesse.
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento