menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Cateno De Luca

Il sindaco Cateno De Luca

Ultimatum di De Luca: “La Regione sblocchi 200 milioni per gli imprenditori o occuperemo le loro poltrone”

Una settimana di tempo alla Regione, poi la protesta al fianco dei comparti produttivi. La nota indirizzata all'assessore Mimmo Turano: “Non ci stiamo a tale gioco al massacro”

Una settimana di tempo per sbloccare oltre 200 milioni di euro a fondo perduto destinati agli imprenditori siciliani. E' l'ultimatum lanciato dal sindaco di Messina Cateno De Luca al governo regionale e, in particolare, all'assessore alle Attività produttive Mimmo Turano. 

"La nostra economia è al collasso e ancora si tergiversa sullo stanziamento dei fondi da destinare al sostegno economico degli imprenditori?  - chiede De Luca - La nota indirizzata al governo regionale mira a dare un chiaro segnale: non ci stiamo a tale gioco al massacro. Allo scadere della settimana dalla ricezione del documento, ogni ulteriore ritardo non solo contribuirà ad aggravare la situazione socio-economica, ma costituirà anche ragione di un'inaccettabile insipienza amministrativa di cui non intendo in nessun modo farmi complice". 

Trascorsa una settimana, conclude il primo cittadino, "mi vedrò costretto ad occupare gli uffici dell'assessorato a fianco dei comparti produttivi, al fine di risolvere questa inadempienza che rende ancora più gravosa l'emergenza socio-economica. Se Palermo continua a non mandare soldi agli imprenditori ocuperemo le loro poltrone".

De Luca ha anche invitato l’onorevole Danilo Lo Giudice e tutti i parlamentari siciliani, a presentare un’interrogazione parlamentare urgente al fine di verificare le motivazioni in base alle quali, alla data attuale, tali risorse non sono ancora state ancora messe a diposizione delle imprese del territorio regionale.

Secondo il sindaco sono ben 5 Autorità Urbane e 20 GAL in Sicilia titolari di fondi territorializzati per le imprese per un ammontare di € 48.410.028,74 che sono in attesa di vedere pubblicato un avviso per garantire un ristoro alle imprese dei rispettivi territori ormai sull’orlo di un fallimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento