Cronaca

Risanamento, un incontro a Roma per chiedere altri fondi al governo

Si potrebbero aggiungere ai 100 milioni di euro già stanziati per il risanamento, i 150 milioni di euro ottenuti da Messina proprio attraverso il PINQuA

Lo sbaraccamento continua a essere una delle priorità del governo che, insieme alla deputata messinese Matilde Siracusano, al subcommissario per il Risanamento delle baraccopoli di Messina, Marcello Scurria, e al vice sindaco della città dello Stretto, Salvatore Mondello, ha dato rassicurazioni in merito alla possibilità di accedere a ulteriori fondi da investire per il risanamento in città. 

"Questa mattina siamo stati al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’incontro odierno era finalizzato alla possibilità di utilizzare i fondi PINQuA - il Programma innovativo nazionale per la qualità dell'abitare - per le ulteriori operazioni di sbaraccamento e per le nuove assegnazione delle case ai messinesi che vivono ancora nelle favelas. Il confronto con i tecnici del Ministero è stato utile e positivo", ha dichiarato in una nota il sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento e deputata messinese di Forza Italia. 

"Grazie ad una norma inserita dal governo nel decreto Milleproroghe si potrebbero aggiungere ai 100 milioni di euro già stanziati per il risanamento, i 150 milioni di euro ottenuti da Messina proprio attraverso il PINQuA. Lavoriamo per rendere realtà questa possibilità”, ha concluso Matilde Siracusano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risanamento, un incontro a Roma per chiedere altri fondi al governo
MessinaToday è in caricamento