rotate-mobile
Cronaca

Politiche sociali, la giunta approva la programmazione di 8 milioni per disabili autistici

Il programma dell’assessorato della Famiglia e delle politiche sociali prevede diversi interventi. Dall'assistenza socio-sanitaria ai percorsi di assistenza e socializzazione dedicati ai minori e all'età di transizione fino a 21 anni

La giunta regionale ha approvato la proposta di programmazione delle risorse del fondo per l’Inclusione delle persone con disabilità, pari a 8 milioni 140 mila euro, erogate dal ministero per le Disabilità e destinate agli autistici.

«Pianifichiamo le risorse assegnate alla Sicilia per migliorare la qualità della vita di tanti che presentano queste fragilità - dice presidente della Regione Renato Schifani - puntando sul rapido rafforzamento dei servizi e su un supporto più efficace per accompagnarli a gestire in modo adeguato le proprie difficoltà».

Il programma dell’assessorato della Famiglia e delle politiche sociali prevede diversi interventi: assistenza socio-sanitaria, così come prevista dalle linee guida sul trattamento dei disturbi dello spettro autistico dell'istituto superiore di Sanità, anche tramite voucher da utilizzare per acquistare prestazioni; percorsi di assistenza alla socializzazione dedicati ai minori e all'età di transizione fino a 21 anni, anche tramite voucher; progetti volti a prestare assistenza agli enti locali, anche associati tra loro, per sostenere le attività scolastiche delle persone con disturbi dello spettro autistico nell'ambito del progetto terapeutico individualizzato e del piano educativo individualizzato (Pei); progetti finalizzati a percorsi di socializzazione con attività in ambiente esterno (gruppi di cammino, attività musicale, attività sportiva) dedicati agli adulti, ad alto funzionamento; progetti che si rivolgono al terzo settore per favorire l'inclusione attraverso attività sociali (sport, tempo ricreativo, mostre); progetti sperimentali per la formazione e l'inclusione lavorativa; interventi in favore della formazione dei nuclei familiari che assistono persone con disturbo dello spettro autistico; progetti sperimentali di residenzialità e per l'abitare supportato, finalizzati alla promozione del benessere e alla qualità della vita delle persone con disturbi dello spettro autistico.

«Nelle prossime settimane - afferma l'assessore regionale alla Famiglia, politiche sociali e lavoro, Nuccia Albano - ci sarà un incontro con le rappresentanze sindacali delle famiglie dei disabili autistici e degli operatori che si occupano di queste materie per disegnare i migliori percorsi, finalizzati a selezionare progetti innovativi e di alta professionalità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche sociali, la giunta approva la programmazione di 8 milioni per disabili autistici

MessinaToday è in caricamento