Cronaca

Dopo cinquant'anni tornano le fontanelle pubbliche, Caruso: “Confidiamo nel senso civico dei messinesi”

L'assessore soddisfatto per le prime installazioni a Piazza Duomo, Piazzale di Cristo Re, Piazza Fontana Senatoria. L'iniziativa nell'ambito del piano di riqualificazione del centro Storico

Tornano le fontanelle a Messina. Ieri sono state installate le prime che verranno dotate quanto prima di sistema di erogazione “a pulsante”, anziché a farfalla, per prevenire lo spreco di acqua.

L'installazione era stata annunciata nei mesi scorsi nell'ambito del piano di riqualificazione del centro Storico finalizzato a rendere la città di Messina accogliente, pulita e dotata di servizi che ha visto un tavolo di concertazione tra assessori e i presidenti delle Partecipate.

A caldeggiare il “ritorno” delle fontane, l'assessore al Turismo Enzo Caruso che aveva proposto al presidente dell’Amam Salvo Puccio e all’assessore all’Arredo Urbano Massimo Minutoli l’istallazione nelle piazze principali, maggiormente frequentate dai turisti e dai cittadini, con l’obiettivo di dare ristoro, soprattutto durante la stagione calda, a coloro che decidono di sostare o di passeggiare in città.

In attesa di collaudo, le prime fontane pubbliche, in elegante ghisa, sono state istallate a Piazza Duomo, Piazzale di Cristo Re, Piazza Fontana Senatoria. I lavori continueranno per il montaggio anche alla Passeggiata a Mare, Piazza Basicò (Scalinata di Montalto) e Piazza Cairoli.

L’Amam, continua quindi il suo percorso non solo per la riattivazione delle Fontane Storiche e ornamentali, voluto fortemente dal sindaco, ma ripristina anche un servizio di cui potranno finalmente godere anche i cittadini che amano trascorrere il tempo libero all’aperto, passeggiando o facendo attività sportiva. Le fontanelle pubbliche, che dalla fine degli anni ’70 andarono lentamente dismesse, erano un piacevole ricordo di una Messina accogliente e piena di vita raccontata ormai dai messinesi di una certa età. Nell’ottica del programma di rendere Messina “bella, produttiva e protagonista”, le fontanelle pubbliche rappresentano un ulteriore elemento di decoro per una città che vuole riprendersi il ruolo di città turistica, capace di offrire servizi e bellezza.

“Si confida adesso nel senso civico dei messinesi – dichiara l’assessore Caruso – che sappiano non solo apprezzare il lavoro che si sta mettendo in atto, ma anche tutelare il patrimonio cittadino che appartiene a tutti e rende la città presentabile e accogliente. La strada è ancora lunga, ma ce la possiamo fare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo cinquant'anni tornano le fontanelle pubbliche, Caruso: “Confidiamo nel senso civico dei messinesi”

MessinaToday è in caricamento