Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Ritardi nell'avvio della campagna antincendi, protesta dei forestali

I sindacati hanno organizzato un sit-in all'ingresso della prefettura, preoccupazione per il mancato avvio delle chiamate

Tornano in protesta i forestali. Anche nel Messinese. C’è grande preoccupazione per i ritardi nell’avvio della campagna forestale di prevenzione incendi con i lavori dei viali parafuoco. Così i sindacati Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil hanno deciso di dare il via alla mobilitazione dei lavoratori forestali che si concluderà domani con un sit-in di protesta dalle 10 alle 12 sotto la sede della Prefettura di Messina. In quella sede, i segretari provinciali Sabina Barresi, Nuccio Massimino e Antonio Marino, illustreranno al prefetto la situazione di emergenza e chiederanno un intervento per fare partire nel più breve tempo le opere di prevenzione degli incendi. Oggi i forestali siciliani si sono riuniti a  Palermo in una due giorni di protesta in viale Regione Siciliana davanti gli uffici dell'assessorato regionale all'agricoltura, domani davanti le prefetture.  Motivo della protesta i ritardi di avviamento al lavoro per migliaia di lavoratori che devono compiere le giornate di legge, specialmente per chi ne deve lavorare 151 poiché, siamo già a Maggio e si rischia sempre di più di non completare le giornate. "Tre fasce lavorative che attendono un segnale da un governo - si legge - che si è cullato e non ha ancora chiaro che il tempo sin qui passato, deve essere da monito per dare un avvio immediato al sistema". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nell'avvio della campagna antincendi, protesta dei forestali

MessinaToday è in caricamento