Cronaca

La "Fort Victoria" al porto di Messina per una sosta tecnica, domani il comandante dal Prefetto

Sta destando curiosità l'ammiraglia britannica attualmente ormeggiata a una delle banchine centrali della città. La nave rimarrà ancora per qualche giorno, per poi procedere lungo il Mediterraneo. A bordo dell'imbarcazione è scoppiato un incendio il mese scorso

Sicuramente le misure di sicurezza per la "Rfa Fort Victoria" ci sono, visto che è difficile anche scattare una foto per immortalarla senza essere allontanati dal personale addetto al monitoraggio della nave. Ma sta destando grande curiosità e qualche  preoccupazione fra i messinesi la presenza dell'imbarcazione della marina inglese, ormeggiata nel porto di Messina per una sosta tecnica.

Lo scrittore e anti militarista messinese Antonio Mazzeo ha lanciato l'allarme : la nave garantisce rifornimento di armi, munizioni e carburanti alla missione nel Mediterraneo dove una formazione navale internazionale è impegnata in questi giorni nella maxi-esercitazione “Falcon Strike 21”. La stessa Fort Victoria, ancorata in pieno centro città, un mese fa è stata colta dallo scoppio di un incendio a bordo durante il quale quattro marinai rimasero intossicati dai fumi inalati. 

"La “Fort Victoria” funge proprio da nave appoggio del Carrier Strike Group, assicurando il rifornimento di sistemi d’arma, missili, munizioni e carburanti per le unità navali, gli elicotteri e gli aerei imbarcati (tra essi anche i nuovi caccia F-35 a decollo verticale). Proprio per le sue funzioni e le sue specificità tecniche è impossibile che possa essere giunta a Messina senza una vera e propria santabarbara a bordo", scrive Antonio Mazzo. "Chi, come e quando abbia autorizzato questa insensata e pericolosissima sosta tecnica nella città capoluogo dello Stretto non è possibile sapere", aggiunge. 

Inanto, domani, il capitano della Victoria inconterà anche il prefetto Cosima Di Stani, per una visita di cortesia. Nei prossimi giorni la nave dovrebbe proseguire alla volta del Mediterraneo dove di recente si è recata anche la portaerei inglese "Queen Elizabet" solcando persino le acque dello Stretto. Mentre l'autorità portuale, informata insieme alla Prefettura dell'arrivo della nave, non è a conoscenza dei motivi per cui la Victoria si stia intrattenendo in città, la Capitaneria di Porto e la Marina Militare hanno sottolineato di essere pronte a intervenire in caso di necessità e qualora la sicurezza della nave sia messa a repentaglio.

La "Fort Victoria", varata nel settembre 1988, garantisce rifornimento di armi, munizioni e carburanti. Possiede un un dislocamento di 31.500 tonnellate ed è lunga 203 metri. Può ospitare a bordo un equipaggio di 300 persone e nei propri hangar sono alloggiati tre elicotteri AgustaWestland AW101 “Merlin” prodotti dall’omonima azienda controllata dall’italiana Leonardo-Finmeccanica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Fort Victoria" al porto di Messina per una sosta tecnica, domani il comandante dal Prefetto

MessinaToday è in caricamento