rotate-mobile
Cronaca Alì

Frana a Capo Alì, ancora massi sulla statale 114: vietato anche il transito ai pedoni

Il provvedimento dopo il distacco di massi più voluminosi. I rocciatori dell'Anas hanno effettuato un primo sopralluogo e riprenderanno quando le condizioni meteo lo permetteranno. Migliora la situazione a Scaletta

Vietata al transito anche per i pedoni la statale 114 all’altezza di Capo Alì dopo il pericoloso distacco di massi più voluminosi che si sono riversati sulla carreggiata.

Stamattina i tecnici Anas hanno effettuato il primo sopralluogo nel costone roccioso da dove è caduta ieri una pioggia di massi ieri che ha costretto a interrompere la circolazione nel tratto dove si viaggiava già su una sola corsia. I controlli dei tecnici riprenderanno al migliorare delle condizioni meteo.

La viabilità alternativa per Messina, oltre l’autostrada, è la strada provinciale via Alì (superiore) e via Itala da percorrere con attenzione per la cadute di massi sulla carreggiata  avvenute nelle scorse ore.

Una situazione complessivamente precaria sulla zona jonica dove stanotte, per le imponenti pioggie anche dei giorni scorsi, in fiume di fango ha invaso nella notte Scaletta, in Corso Sicilia, strada parallela alla Statale 114 situata a ridosso dell’autostrada Messina-Catania.

Tutti i mezzi del Comune sono scesi in campo per liberare le strade dai detriti che hanno danneggiato diverse auto e invaso garage, e le abitazioni a pianterreno. Operai e tecnici lavorano ancora senza sosta ma Corso Sicilia è stato già liberato dai detriti e si lavora sui tombili e per pulire le strade. (nella foto in basso)

Scaletta-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana a Capo Alì, ancora massi sulla statale 114: vietato anche il transito ai pedoni

MessinaToday è in caricamento